Bardana : proprietà, posologia e assunzione

La Bardana è una pianta erbacea diffusa in tutto il territorio nazionale ed ha notevoli proprietà fitoterapiche; esaminiamo tutte le proprietà benefiche di questa sostanza.

Le proprietà della Bardana

La Bardana si presenta con foglie di una certa grandezza, cordiformi e dotate di lunghi piccioli, le radici sono carnose e la pianta può raggiungere anche i 3 metri di altezza.

Per la realizzazione di integratori alimentari a base di questa sostanza si utilizza specialmente la parte della radice che dopo un taglio specifico viene sottoposta ad essicazione.

Le sostanze di cui è composta la Bardana sono principalmente lo zolfo, l’insulina, fibre prebiotiche, steroli e pollini.

Anche le foglie, insieme alle radici della Bardana, sono utilizzate per produrre un macerato oleoso che ha varie utilità estetiche e cosmetiche; questa sostanza naturale viene usata per combattere tutte le infezioni batteriche lievi, per alleviare i fastidi creati dai reumatismi, per purificare i capelli, ed in particolare aiuta a risolvere i problemi causati dal diabete mellito di tipo 2, all’obesità, alla stiticità e al miglioramento della flora batterica.

In sintesi, i principi attivi della Bardana svolgono un efficace azione depurativa, antisettica e anti traumatica.

Grazie all’assunzione di questo integratore è possibile prevenire anche le malattie della pelle ed ogni genere di disordine biologico, si tratta infatti di un prodotto molto utile in caso di dermatosi o eczemi per via delle sue proprietà antibiotiche.

La Bardana contiene anche qualità antiseborroiche quindi viene impiegata anche nei casi di forte secrezione sebacea del cuoio capelluto. Le molteplici utilità della Bardana fanno di questa pianta una delle sostanze più utilizzate nel mondo a scopo terapeutico o per il sostegno ad altre terapie farmacologiche.

Posologia e assunzione della Bardana

In commercio si può trovare la Bardana sotto forma di compresse, tinture madri od ancora per infuso; nel caso del decotto occorre consumare almeno 5 grammi di radice per una tazza d’acqua e con una cadenza di almeno 3 volte al giorno.

Se si opta per un estratto fluido è opportuna l’assunzione di un cucchiaio almeno per 2 o 3 volte al giorno, ed ancora nel caso delle gocce è possibile consumare la sostanza diluendola in acqua.

Le uniche precauzioni da adottare riguardano i casi di allergia alle asteracee o quando sono in corso terapie a base di farmaci ipoglicemizzanti perché potrebbero provocare delle interazioni. In erboristeria ma anche tramite i siti online che si dedicano alla vendita e alla promozione di questi prodotti, è possibile reperire composti in capsule che svolgono un’intensa azione drenante e depurativa che mira all’eliminazione efficace dei liquidi in eccesso nell’organismo.

La Bardana viene utilizzata spesso come rimedio per depurare l’organismo e specialmente dopo le feste in quanto è capace di azionare e migliorare il funzionamento del fegato filtrando il sangue e metabolizzando le sostanze tossiche.

La Bardana è un integratore alimentare consigliato dai maggiori naturopati e fitoterapisti e la sua efficacia è stata provata in seguito ai numerosi test eseguiti su esseri umani ed animali, le relazioni degli esperti hanno approvato all’unanimità il funzionamento di questa sostanza se ne viene fatto un uso regolare, costante ma non continuo in modo da non creare assuefazione nell’organismo.