I capelli rivestono un ruolo importante nell’immagine di una persona, sia essa uomo o donna.

È molto importante prendersi cura della propria capigliatura, pur non avendo problemi di caduta.

Non serve aspettare di avere il problema per correre ai ripari e cercare modi come fermare la caduta dei capelli. Può capitare che improvvisamente i capelli iniziano a cadere e a ricrescere troppo lentamente.

Sono necessarie degli interventi d’urto se si vuole ripristinare la situazione. La prevenzione è la strategia migliore contro la caduta dei capelli.

Prima di parlare dei rimedi naturali per fermare la caduta dei capelli è necessario fare una premessa.

Il bulbo pilifero è l’unico responsabile della custodia dei capelli.

Dei capelli sani, lucenti, folti e perfetti sono il risultato di una buona circolazione sanguigna.

Spesso si stenta a credere che chi ha un deficit con la pressione sanguigna ha di riflesso dei problemi con la caduta dei capelli.

Il cuoio capelluto è una zona molto irorata dai capillari, quando la pressione ha degli sbalzi in basso o in alto, i primi a risentirne sono proprio i capelli, che iniziano a cadere e a ricrescere molto lentamente.

Un metodo consigliato dai professionisti del trattamento del capello è quello di massaggiare delicatamente l’intero cuoio capelluto, piccoli movimenti circolatori eseguiti molto delicatamente con la punta dei polpastrelli.

Si parte dalla nuca per arrivare sulle tempie, intorno alle orecchie e sulla fronte. Assolutamente non devono essere usate le unghie, l’attivazione dei bulbi deve essere fatta nella maniera più naturale possibile.

L’operazione va fatta almeno un paio di volte al giorno, generalmente si consiglia di ritagliarsi alcuni minuti alla sera prima di andare a letto e alla mattina appena svegli.

Si possono utilizzare oli essenziali indicati sia per ottenere un effetto rilassante che per riattivare più velocemente le cellule epidermiali.

Molto spesso la caduta dei capelli dipende da deficit ormonali causati da diversi fattori come la gravidanza, il ciclo, la menopausa, l’andropausa, le diete o semplicemente lo stress da troppi impegni.

Per ognuno di queste problematiche è possibile apportare al corpo il giusto carico vitaminico per bilanciare le carenze e supportare le difese immunitarie.

Un corpo in salute e arricchito di vitamine e sali minerali fronteggia meglio i cali e di conseguenza è in grado di fronteggiare la naturale caduta dei capelli.

Generalmente integratori multi vitaminici sono sufficienti per mantenere in salute le cellule del corpo, anche quelle che interessano i capelli.

Il benessere si raggiunge attraverso un’alimentazione corretta e naturale, al bando le diete drastiche o quelle che non seguono i consigli nutrizionali di esperti, gli stress alimentari sono avvertiti dal corpo che cerca di combatterli, indebolendo le parti più delicate, come quelle che interessano i bulbi piliferi.

Dopo aver assunto uno stile di vita corretto ed eliminato le cause che creano stress si può pensare di intervenire con trattamenti topici tutti molto naturali.

Sperimentati nel tempo, sono sempre stati apprezzati perché permettono di fermare la caduta dei capelli in modo naturale senza richiedere grossi investimenti.

Un rimedio della nonna è quello che prevede gli impacchi di tuorli d’uovo.

I capelli devono essere asciutti per consentire all’umidità di penetrare nella radice del bulbo pilifero.

Il rosso d’uovo è ricco di vitamina A, un antiossidante che agisce sulla regolazione dell’eccesso di sebo e di conseguenza sulla salute dei capelli.

L’impacco va spalmato dalla radice fino alle punte, viene consigliato di avvolgere i capelli trattati con la pellicola, devono restare così per almeno un paio d’ore, poi vanno risciacquati e tamponati con un asciugamano.

L’operazione va eseguita una volta a settimana e i risultati saranno visibili sin dalla prima applicazione.

Con lo stesso principio va utilizzato l’olio di girasole, ricco di vitamina E, apprezzato perché non unge e il suo odore è sufficientemente neutro da poter essere lasciato tutta la notte sui capelli.

Impregnare i capelli di olio ha un triplice effetto, la vitamina rafforza il bulbo pilifero, ma allo stesso tempo dona lucentezza e corposità alla cheratina la sostanza che forma il capello.

Dopo il risciacquo si apprezza una capigliatura più disciplinata, con capelli più facilmente districabili, che non si spezzano e che di conseguenza non cadono.

Alla base di tutti i problemi di calvizia come già scritto c’è una cattiva circolazione del sangue, cosa fare per migliorarla? esistono degli alimenti che aiutano la produzione dei globuli rossi, come il manzo, il pesce, il latte e i suoi derivati.

Un’alimentazione ricca di queste proteine garantisce un apporto di vitamina B12 in grado non solo di migliorare le funzionalità del corpo, ma anche l’aspetto dei capelli, poiché viene migliorata la circolazione sanguigna.

In conclusione chi ha problemi di caduta dei capelli può essere sicuro che grazie a questi rimedi naturali riuscirà inizialmente a tamponare il problema e se non sono presenti ulteriori patologie nel giro di pochi mesi si risolverà con una capigliatura sana e rigogliosa. Va ribadito che è importante seguire una corretta alimentazione.

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here