Esistono numerose erbe, medicinali e non, che hanno proprietà utili per l’eliminazione o quantomeno per la graduale riduzione della cellulite presente sul corpo.

Queste, a seconda della pianta scelta, possono essere utilizzate per preparare infusi o impacchi di cui, per quanto le loro proprietà siano benefiche, non bisogna mai abusare.

Prima di elencare le erbe officinali utili a risolvere il problema della cellulite è bene chiarire come si possano creare impacchi che ci permettano di utilizzarne le proprietà benefiche.

Per gli impacchi caldi è necessario dapprima far bollire dell’acqua e versarci dentro circa una manciata di foglie dell’erba, poi, dopo alcuni secondi, bisogna rimuovere le foglie utilizzando un colino e facendo attenzione a non scottarsi.

Non è necessario utilizzare una grande quantità di acqua, ma è bene tenere a mente che verrà impiegato l’infuso per l’impacco, e non le foglie scartate.
Dopo aver disposto un panno di cotone pulito e piegato in quattro strati, bisogna immergerlo nell’acqua con cautela e strizzarlo in modo che non goccioli.

A questo punto sarà pronto per essere applicato nelle zone interessate aiutandosi con dello scotch chirurgico, e dovrà rimanere in loco per almeno 30 minuti.

Se invece si vuole preparare un impacco freddo la procedura è del tutto diversa: bisogna versare un bicchiere di erba officinale unito ad acqua (possibilmente distillata) all’interno di un frullatore.

L’obbiettivo sarà di ottenere un impasto denso, ma con alcune piante potrebbe rivelarsi più arduo che con altre: in tal caso è necessario unire piccole quantità di farina al composto, ma sempre senza esagerare.

Una volta pronto, bisogna procedere a pulire con un panno inumidito con acqua ossigenata la zona dove dovrà essere applicato l’impacco, per poi stendere l’impasto sull’area interessata e coprirlo con una garza pulita.

Non va rimosso prima di un’ora.

Nel caso in cui l’impacco dovesse procurare un fastidio eccessivo o si dovessero osservare gravi arrossamenti e sfoghi è fondamentale rimuoverlo immediatamente, lavare con acqua tiepida e contattare il proprio medico.

Per quanto riguarda gli infusi, in linea di massima per prepararne uno è sufficiente versare due cucchiaini di erba in 250ml di acqua bollente, dopo 10 minuti di infusione bisogna filtrare il composto e bere l’infuso ottenuto.

  1. L’edera
    Quest’erba è utile a drenare i liquidi in eccesso provenienti dal sistema linfatico e vascolare; l’ederagenina, contenuta al suo interno, svolge un’azione benefica sui vasi sanguigni favorendo una migliore circolazione sanguigna.
    Un impacco a base di edera può essere realizzato unendo due cucchiaini di foglie secche ad una tazza di olio di oliva: il composto deve macerare per dodici ore, dopodiché sarà pronto per essere applicato sulle zone interessate dalla cellulite.
  2. L’olmaria
    Si tratta di una pianta con proprietà antinfiammatorie contenente flavonoidi, pigmenti alla base di moltissime delle azioni terapeutiche derivanti dalle piante.
    L’olmaria può essere assunta sia come infuso che come impacco.
    III) Il dente di leone
    Questa pianta è fondamentale per le sue proprietà diuretiche, che regolano la ritenzione idrica, possiede inoltre discrete quantità di potassio e insulina, che favoriscono l’eliminazione di tossine e liquidi in eccesso.
    Per usufruire delle sue proprietà bisogna preparare un infuso facendo bollire 1L di acqua con dentro 100g di foglie.
  3. Cipresso
    L’olio essenziale di cipresso (pianta che può essere assunta anche sotto forma di tintura madre) ha proprietà utili alla circolazione sanguigna. Esso dev’essere diluito in 15ml di latte di mandorle, va in seguito distribuito una volta al giorno sulle zone interessate da cellulite, con movimenti ciclici e verso l’alto.
    V) Ciliegio
    In particolare i peduncoli di ciliegio permettono di preparare un decotto con azione antinfiammatoria, diuretica e drenante. Per realizzarlo è sufficiente far bollire mezzo bicchiere di peduncoli per 15 minuti in 1L d’acqua, per poi filtrare il composto e berlo durante la giornata.
  4. Rusco
    L’estratto di pungitopo agisce sui capillari fragili e su eventuali gonfiori nella zona delle gambe, e dev’essere spalmato nell’area colpita da cellulite anche più di una volta al giorno.
  5.  Thé Verde
    Questo particolare infuso di thé apporta benefici al metabolismo e ai tessuti: esso possiede proprietà drenanti e antiossidanti, che favoriscono l’eliminazione dei grassi e dei liquidi in eccesso e rallentano l’invecchiamento della pelle. Per realizzarlo si possono usare preparati acquistabile in un comune supermercato oppure è sufficiente versare 4 grammi di foglie in 250ml di acqua bollente.
  6. Arancio Amaro
    Questo non è un rimedio strettamente indicato per la cellulite, ma piuttosto per chi è in sovrappeso e desidera dimagrire più in fretta. Tuttavia, un eccesso di grasso evidenzia maggiormente il fenomeno della cellulite, pertanto assumere arancio amaro in compresse può migliorare la situazione anche significativamente. L’efficacia dell’arancio amaro è favorita dal suo contenuto di sinefrina, che svolge un’azione regolatrice delle quantità di tessuto adiposo presenti nel corpo. Le compresse devono essere ingerite mezz’ora prima di ogni pasto, colazione esclusa.
  7. Ananas
    In particolare il gambo dell’ananas (acquistabile in compresse) contiene grandi quantità di bromelina, un enzima con azione drenante che diminuisce la ritenzione idrica e alleggerisce le gambe anche grazie all’eliminazione degli edemi.
  8. Centella Asiatica
    E’ uno dei rimedi più utilizzati, ma è sconsigliato se è in corso o è recentemente terminata una gravidanza. Ha numerose proprietà utili: la centella migliora la circolazione e sgonfia gli arti inferiori, poiché stimola l’organismo a produrre maggiori quantità di collagene, che fornisce resistenza ed elasticità ai tessuti. Questa pianta, infine, aumenta le difese immunitarie ed aiuta l’eliminazione delle tossine presenti nel corpo.
  9. Prezzemolo
    Quest’erba ha numerose azioni positive per il corpo e, soprattutto, per sovrastare la cellulite. E’ diuretica, aiuta ad espellere le tossine e favorisce l’abbassamento della glicemia (e quindi limita eventuali aumenti di peso). La cosa positiva del prezzemolo è che non è necessario preparare particolari infusi o tisane (ma è comunque possibile farlo): può essere facilmente introdotto nella dieta cucinando piatti che lo contengano.
  10. Verdura
    Esistono numerose verdure con proprietà drenanti: a partire dal finocchio fino ad arrivare al carciofo o al cetriolo. Queste comunissime verdure favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso, molto importante per un miglioramento tangibile della cellulite.
  11. Agrumi
    Sono alimenti contenenti grandi quantità di vitamina C, tra essi rientrano le arance, i limoni, il lime, il pompelmo e diversi altri frutti. Alcuni validi sostituti degli agrumi potrebbero essere il radicchio, il kiwi e gli spinaci: assumere questi vegetali sotto forma di frullati, di succhi o di normalissime ricette da cucina non può che giovare alla salute del corpo, e in particolare contribuirà in maniera tangibile a ridurre la cellulite.
  12.  Mirtillo
    Ha un’azione molto benefica per la circolazione e può essere assunto in vari modi: come mirtillo fresco, sotto forma di succo e della varietà che si preferisce. Può rivelarsi uno snack insolito e salutare, perfetto per sostituire una merendina a metà pomeriggio.
  13. Equiseto
    Una tisana di equiseto è l’ideale se si vuole depurare il corpo dalle tossine e smaltire i liquidi in eccesso. Inoltre, questo infuso favorisce una buona circolazione sanguigna e limita l’assorbimento delle scorie e dei grassi.
    Per prepararne una tisana sono sufficienti 10g di equiseto e 250ml di acqua bollente.
  14. Ippocastano
    Favorisce la circolazione e la distensione dell’epidermide (contrastando la classica ‘pelle a buccia d’arancia’), ha proprietà rilassanti e anticoagulanti ed allevia la tensione soprattutto negli arti inferiori. 5g di ippocastano uniti a 250ml d’acqua calda saranno sufficienti per preparare un infuso perfetto e salutare.
  15. Caffè
    La caffeina svolge un’azione rassodante, snellente, drenante e rinforzante, per questo è molto indicato preparare degli impacchi al caffè da lasciar agire per una ventina di minuti sulle zone colpite da cellulite.

Per prepararli è sufficiente unire olio di oliva ad alcuni fondi di caffè e distribuire il prodotto ottenuto sulla pelle; in seguito, bisogna rivestire con della pellicola trasparente la zona dove è stato applicato l’impacco e rimuoverlo dopo venti minuti.
Le applicazioni possono essere ripetute ogni 3-7 giorni.