Come prevenire la cellulite

Una buona alimentazione

Prima fra tutti i metodi di prevenzione c’è l’alimentazione: la dieta è alla base non solo del dimagrimento, ma anche del mantenimento della propria forma fisica e del corretto funzionamento dell’organismo.

Introdurre frequentemente zuccheri semplici e grassi produrrà infatti un affaticamento nel metabolismo, un accumulo di sostanze e un conseguente aumento della massa corporea.

Per questo è fondamentale ridurre al minimo il consumo di dolci e di alimenti molto grassi o iperproteici, e se possibile eliminare i cibi spazzatura, sostituendoli con legumi, cereali, verdura, carne bianca e frutta.

Uno stile di vita sano prevede inoltre un grande consumo di cibo la mattina e una riduzione delle calorie ingerite a cena, per questo è buona norma fare abbondanti colazioni, possibilmente includendovi una mela o qualche fettina d’ananas, proseguire con pranzi ricchi e chiudere le giornate con cene più trattenute.

E’ bene anche bere tisane drenanti per prevenire l’accumulo di liquidi in eccesso, evitare di fumare, bere alcolici e ingerire quantità eccessive di prodotti a base di farina.

Sono invece consigliati alimenti quali lo yogurt e il pesce, anche se sarebbe bene ridurre le quantità di sale nei cibi.

E’ fortemente sconsigliabile, infine, decidere di dimagrire troppo repentinamente in seguito a eventuali abbuffate: cambi troppo rapidi di forma fisica lasceranno dei segni sul corpo, che renderanno molto più evidente la comparsa di cellulite.

Un adeguato esercizio fisico

E’ importante mantenere il corpo allenato, per avere una pelle sufficientemente elastica ed evitare accumuli di grasso.

Un modo semplice di ottenere una buona forma fisica è la classica passeggiatina pomeridiana.

Due o tre chilometri ogni giorno, per la durata di circa un’ora di tempo, saranno fondamentali per l’organismo: oltre ad essere un toccasana per la circolazione e un vero e proprio tonificante per glutei e gambe, la camminata aiuta a mantenere una regolare ritenzione idrica e ad eliminare le tossine dannose.

E’ infine importante passeggiare all’aperto, in aree ricche di aria fresca e pulita, che permettano di rilassarsi e, magari, di godersi il panorama.

Il mare si rivela un ottimo luogo dove camminare, perché la presenza di iodio migliora la circolazione e favorisce una prevenzione maggiore. Un’altra buona abitudine è quella di bagnarsi ogni tanto le gambe di acqua fredda, in modo da favorire una buona circolazione.

Anche un allenamento costante a casa, eseguito ogni mattina per almeno un quarto d’ora, non potrà che giovare alla salute: è possibile farlo in molti modi, sia con DVD specifici per il fitness, che con macchinari come il tapis roulant o la macchina ellittica, ma anche semplicemente con un tappetino da yoga.

Particolarmente consigliati per la prevenzione della cellulite sono gli esercizi svolti in acqua come l’acquagym o l’hidrobike, che oltre a permettere di tonificare il fisico tuteleranno a dovere anche il funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio.

L’importante è ricordare sempre che l’efficacia di un allenamento sta nella sua esecuzione e non nello sforzo che richiede: è fondamentale svolgere gli esercizi nel modo giusto, con una buona tecnica che farà passare in secondo piano forza e resistenza.

Infine, è buona norma indossare calze elastiche, scarpe basse e indumenti larghi che favoriscano la circolazione: essa è una causa molto importante dell’insorgenza della cellulite, e può essere salvaguardata indossando indumenti adatti e svolgendo una buona attività fisica.

Diminuire lo stress

Molto spesso viene sottovalutata una delle cause fondamentali della comparsa o dell’aggravamento della cellulite: lo stress.

La produzione di cortisolo, dovuta a mancanza di sonno e a periodi di forte tensione, ha infatti un ruolo fondamentale nella manifestazione di tale fenomeno.

Il cortisolo ha come fine quello di produrre energia per il corpo in situazioni di stress, fa sì pertanto che il fisico metta da parte del grasso di riserva, che oltre ad aumentare la massa del corpo fa diminuire l’elasticità del tessuto connettivo presente sotto pelle e porta quindi ad un aggravamento della cellulite, che viene resa più visibile.

Questo fenomeno può essere prevenuto dormendo almeno sette ore ogni giorno e in un ambiente adeguatamente buio e silenzioso: questo permetterà di raggiungere un livello di sonno profondo che garantirà un discreto riposo.

Inoltre, è buona norma evitare di mangiare meno di due ore prima di coricarsi, e se si tratta di dolci la restrizione sale a quattro ore. Infine, niente caffè dopo le 16, in modo che non venga modificato il nostro orologio biologico: la caffeina assunta dopo le quattro di pomeriggio porta ad un ritardo dell’addormentamento di circa 40 minuti.

Dopo aver trattato la prevenzione della comparsa della cellulite passiamo ai trattamenti possibili nel caso in cui il problema fosse già insorto: sono numerosissimi, e molti di essi sono facilmente realizzabili anche da casa.