Depressione: è utile la Piperina?

La piperina viene da sempre considerata un componente fondamentale dell’antica medicina indiana ayurvedica che si basa sulla conoscenza e sulla relazione esistente tra la mente e il corpo.

E’ da questa ipotesi che la scienza moderna ha cominciato ad approfondire i suoi studi per trovare delle molecole alternative ai classici ansiolitici e antidepressivi chimici, come la serotonina, per trattare i disturbi psicosomatici, prima fra tutti proprio la depressione.

Depressione: è utile la Piperina? 1
Depressione: è utile la Piperina? 2

Lo scetticismo e a volte addirittura la paura di cadere nella dipendenza che gira intorno, infatti, all’uso dei farmaci classici porta alla ricerca di sostanze naturali che, associate a una terapia di analisi, possano essere un valido aiuto per chi soffre di depressione. In molti casi questo stato depressivo, l’ansia, la stanchezza e la totale mancanza di energia derivano dall’ipotiroidismo, cioè da una sottoproduzione da parte della ghiandola tiroidea dei suoi ormoni specifici.

L’assunzione di integratori a base di piperina stimola la tiroide nella sua attività di sintesi ormonale. Non si deve però pensare che sia in grado di eliminare alla radice il problema, ma è solo in grado di alleviarlo.

L’alcaloide non può essere assunto per dei periodi di tempo troppo prolungati, infatti si consiglia di utilizzarla al massimo per un mese.

Nel caso in cui sia necessario, è possibile ripetere il trattamento, ma solo dopo una pausa di almeno 30 giorni.

Questo perchè in alcuni soggetti può influire negativamente sul ritmo circadiano del sonno e può provocare un’irritazione della mucosa gastrica.

In alcuni casi, però, lo stato depressivo non viene ricollegato a un non corretto funzionamento della tiroide, ma è da ricercare a delle cause di natura psicologica o comportamentale. Una delusione lavorativa, la perdita di una persona cara, dei problemi economici, forti stress possono essere solo alcuni dei motivi che possono far cadere una persona nello spettro della depressione.

In questi casi è un valido aiuto sia perchè incrementa i livelli energetici, sia perchè stimola la naturale produzione della serotonina corporea.

Se ne sente parlare molto, a volte anche a sproposito, ma non tutti sanno davvero cosa sia questa molecola che viene detta nel linguaggio comune la “sostanza del buonumore” o l’”ormone della felicità”. La serotonina, infatti, è un neurotrasmettitore sintetizzato nell’apparato gastrointestinale e a livello del sistema nervoso centrale che esplica diverse funzioni, tra cui la regolazione di importanti processi fisiologici, come la fame/sazietà, il sonno/veglia e proprio il tono dell’umore. Quando il nostro organismo la produce in basse dosi è possibile cadere in stati di ansia, depressione, astenia e, in generale malessere. E’ in grado anche di modulare l’attenzione e la concentrazione.

Depressione: è utile la Piperina? 2

E’ per questo motivo che le persone depresse appaiono spesso distratte, disattente e assenti.

Quindi, l’assunzione  stimola il sistema nervoso centrale e le ghiandole dell’apparato gastrointestinale a produrre la serotonina che, poi favorirà il buonumore.  Attenzione, però, a non superare la dose consigliata di 5 milligrammi al giorno e a chiedere consiglio al medico di base se si assumono dei farmaci per evitare delle pericolose interferenze!

Alcune persone tendono fisiologicamente e naturalmente a produrre dei bassi livelli di serotonina, perciò l’utilizzo a spot della piperina può essere un rimedio naturale da prendere in seria considerazione.

Un’altra influenza positiva della piperina sia sulla cura della depressione, sia sulla sua prevenzione è data dalla capacità di questa sostanza di aumentare i livelli di energia fisica e psichica della persona. Quando insorge la depressione, infatti, vi è un chiaro ed evidente distacco tra il corpo e la mente e tutte le energie sembrano andare in fumo.

La persona depressa non ha la forza per svolgere le normali attività della vita di tutti i giorni, tutto sembra insormontabile e anche gli obiettivi più semplici sembrano irraggiungibili.

Spesso tende anche a psicosomatizzare i suoi problemi, per cui sono frequenti le tachicardie, i tremori, l’insonnia o il pianto.

Queste manifestazioni dello stato di malessere possono essere facilmente superate equilibrando e bilanciando la propria energia interiore. La piperina, partecipando alla regolazione delle attività metaboliche, può aiutare a ridurre questi sintomi. Esistono in commercio diverse formulazioni di piperina, tutte ugualmente valide. Così si potra decidere di assumerla ad esempio in compresse, capsule o con delle tisane.

La scelta è più che altro soggettiva e determinata dalla praticità e comodità percepita

Depressione: è utile la Piperina? 1
Depressione: è utile la Piperina? 2