Diet stars – l’accelerazione naturale del metabolismo

Il processo del dimagrimento: ecco come funziona

In molti, in seguito alle festività o in attesa dell’estate, si mobilitano per raggiungere un peso forma ottimale per esibire il proprio corpo sulla spiaggia.

Ecco, dunque, che per raggiungere i risultati attesi nel minor tempo possibile si ricorre a diete che vengono definite “dimagranti“.

Tuttavia, le soluzioni che vengono proposte sono estremamente diversificate e non sempre permettono di raggiungere i risultati promessi.

Per comprendere, dunque, qual è la soluzione ideale per perdere peso, è innanzitutto fondamentale comprendere come si aziona questo meccanismo.

Il miglior brucia grassi in commercio

 

Innanzitutto, è bene sottolineare che molto spesso l’obiettivo è quello di perdere la massa grassa, che si accumula in aree ben precise del corpo.

Per raggiungere questo scopo, come facilmente intuibile, è necessario far sì che il bilancio giornaliero delle kilocalorie sia in negativo.

In altre parole, le calorie introdotte con l’alimentazione devono essere minori di quelle necessarie per il sostegno delle attività quotidiane (tra cui lo sport), in modo da indurre l’organismo ad attingere dalla riserva energetica rappresentata dalla massa grassa.

Tuttavia, introdurre meno calorie non è sempre sufficiente per assicurare un adeguato dimagrimento.

Le diverse persone possono infatti reagire in modi completamente differenti a questo tipo di stress, e in alcuni casi si rischia di andare incontro a effetti indesiderati: se si mangia troppo poco, o in modo inadeguato, si può infatti andare incontro a un calo di vitamine, minerali ed enzimi fondamentali per lo svolgimento delle normali attività metaboliche.

Gli enzimi: speciali proteine che possono degradare il grasso

A tal proposito, è bene parlare degli enzimi.

Questi non sono altro che proteine che hanno alcuni ruoli precisi, ovvero sono coinvolti in reazioni metaboliche specifiche.

Benché, per sommi capi, tutti gli esseri umani presentino gli stessi enzimi, la concentrazione degli stessi nei vari individui può variare sensibilmente.

Una persona che è particolarmente fornita di enzimi digestivi, ad esempio, tenderà a degradare con molta facilità gran parte di ciò che introduce con l’alimentazione, limitando così l’assorbimento di zuccheri e grassi: questo si traduc