Come si fa la dieta della mela rossa?

Recita un antico detto ” una mela al giorno, toglie il medico di torno” e se oltre a eliminare il dottore, ci facesse perdere anche qualche chilogrammo?
Ebbene si caro lettore è ormai comprovato che la mela rossa e tutti i suoi composti come il sidro e le conserve, oltre ad essere degli alimenti sani e gustosi contengono un bassissimo livello di calorie.

Come si fa la dieta della mela rossa? 1Se si è costanti nel loro consumo e non si attendono risultati immediati, il corpo trarrà da questo prezioso alimento innumerevoli benefici come la tanto desiderata perdita di peso.

Dietologi, nutrizionisti e personal trainer consigliano sempre diete a base di frutta e verdura.

Ti spiego perchè: Le mele sono una buona fonte di pectina (la mela ne contiene 1,5 gr.)

Questa è una fibra naturale solubile che ha la capacità di ridurre l’assorbimento degli zuccheri alimentari, aumentando l’acido presente nello stomaco.

Dopo la sua assunzione dovresti provare un senso di soddisfazione e sazietà.

Si consiglia di consumare una mela rossa, senza sbucciarla, prima di ogni pasto.

Come si fa la dieta della mela rossa? 2Le mele contengono anche una fibra alimentare denominata cellulosa che si dice aiuti a disintossicare il corpo e a stimolare il tratto digestivo in modo talmente efficace da alleviare la costipazione promuovendo una sana flora batterica.

Recenti studi effettuati in America, su un gruppo di volontari, dimostrano come il consumo quotidiano di mele, riduca anche la cosidetta fame nervosa, principale causa di aumento del peso.

Nella fattispecie ci riferiamo alla “Your Foundation for permanent fat loss” creata da Tammi Flynn, un’ istruttrice dietetica e famosa bodybuilder del gruppo Gold’s Gym di Washington.

La Flynn ha notato che quando uno dei suoi pazienti ha mangiato una mela prima di ogni pasto, ha avuto una dimuizione di peso.

Flynn ha sperimentato questo approccio con altri suoi pazienti e ha assistito a risultati incredibili, con una perdita di peso di circa 8 kg in appena dodici settimane.

Il consiglio è di mangiare poco e spesso cioè 4 a 5 volte al giorno, piccoli pasti, basati su alimenti sani a basso contenuto calorico che dovrebbero essere fonte di proteine magre perché è grazie a queste che si riduce l’appetito e si aiuta l’organismo a perdere peso.
Come si fa la dieta della mela rossa? 3Per tale motivo, traduciamo e riportiamo la dieta originale tratta dal sito “Original Apple Diet”.

La “Dieta tre settimane” di Tammi Flynn ha come regola di base quella della versione originale, ovvero: “Mangia una mela prima di ogni pasto”.

Non sono necessarie altre restrizioni dietetiche.

La teoria è che se i dietisti mangiano una mela prima di ogni pasto, la fibra contenuta nella mela li sazierà inducendoli a mangiare meno durante i pasti.

Tutto sembra facile, quasi una leggenda metropolitana, ma ciò che preme dire è che la dieta mira al benessere psicofisico.

Quindi non solo a migliorare l’estetica ma soprattutto anche a migliorare la propria salute.

Quelli che seguono la dieta della mela, avranno maggiori risultati se includeranno molte altre varietà di verdure fresche e frutta.

Cibi consigliati sono:

Mele, formaggio a basso contenuto di grassi, yogurt a basso contenuto di grassi, uova, petto di pollo, tacchino, manzo magro, salmone, farina d’avena, riso bruno, broccoli, lattuga.

ed il programma quotidiano da eseguire è :

Colazione :

  • Mela
  • Omelette al formaggio
  • 1 tazza di fiocchi d’avena
  • Snack di mattina
  • yogurt magro

Pranzo

  • Mela
  • Petto di pollo grigliato con contorno di broccoli al vapore
  • riso in bianco

Spuntino pomeridiano

  • Cappuccino

Cena

  • Mela
  • Salmone grigliato
  • Insalata verde.

Seguendo questa dieta per tre settimane, unita a semplici esercizi fisici quotidiani di 10/15 minuti, la vostra costanza sarà premiata, i risultati arriveranno e la vostra autostima migliorerà.

Come si fa la dieta della mela rossa? 4

Quindi forza caro amico lettore che vuoi dimagrire, sembrerebbe proprio il caso il dire: ” una mela al giorno, toglie l’eccesso di girovita di torno”.

 

PS guarda anche le proprietà dell’aceto di mele