Fiori di Bach: come e perché integrarli nella dieta

Cosa sono i fiori di Bach e a cosa servono in una dieta

I fiori di Bach sono dei prodotti naturali dalle mille funzionalità che basano il loro potere sul rasserenamento di ansie e stati nervosi e sul supporto psicologico.

Proprio quest’ultimo punto è di fondamentale importanza per mantenere la giusta costanza in una dieta. Non è quindi giusto asserire che siano dimagranti ma che diano quell’aiuto concreto per seguire una dieta con spirito positivo e sguardo volto al futuro.

Ne esistono diversi tipi a seconda del deficit emotivo di cui si soffre.

Per chi ha raptus di fame

Il nemico numero uno di una dieta è la fame incontrollabile che porta a mangiare spuntini fuori pasto o alimenti gustosi e grassi. Riuscire a fermarsi in tempo è molto difficile perché in quel determinato momento viene a mancare la razionalità.

Fiori di Bach: come e perché integrarli nella dieta 1Il fiore di Bach Cherry Plum è utile proprio per queste persone istintive, aiutando a tranquillizzarli, calmare l’ansia e l’agitazione, e per tenere sotto controllo le emozioni.

Bastano poche gocce ogni giorno per godere dei benefici dopo appena tre settimane. Perfetto anche come tempistica dato che i primi di una dieta tendono ad essere seguiti in maniera ottimale e solo dopo qualche settimana si rischia di cedere alle tentazioni.

Per chi usa il cibo come una valvola di sfogo

Quando si ha un malessere interiore, dalle origini sconosciute e talmente potente da rabbuiare il proprio umore, il fiore di Bach Mustard riesce a portare la luce laddove c’è il buio. Non sembra un caso che il suo colore sia di un giallo luminoso.

Per chi segue un dieta e tende ad essere malinconico, empatico e molto sensibile, l’utilizzo di questo fiore riesce a regolare il proprio stato d’animo così da allontanare le abbuffate di sfogo.

Fiori di Bach: come e perché integrarli nella dieta 2Anche Agrimony può servire al caso, specialmente in quelle persone che cercano a tutti i costi di sembrare felici ma che soffrono interiormente e sfogano tutto mangiando senza criterio.

Questo fiore riesce nella propria accettazione e a far pace con le ombre della vita.

 

Anche Chicory riesce a infondere sicurezza, specialmente in chi ha una certa aggressività di difesa e tende a mangiare appena si innervosisce.

Fiori di Bach: come e perché integrarli nella dieta 3

Per chi si lascia sconfortare da un cattivo risultato

Seguire una dieta necessita di tempo e pazienza. Spesso la bilancia ci impiega molto tempo a dare un buon risultato o peggio! Sgarri e un periodo di poca attenzione possono minare i risultati di una dieta precedente.

Fiori di Bach: come e perché integrarli nella dieta 4Anche in questo caso i fiori di Bach riescono a centrare l’obiettivo.
Gentian è una santa mano per chi è sfiduciato e crede di non potercela fare. Basta assumerne qualche goccia per sentire un cambiamento dentro di sé che si esplica anche sulla dieta.

L’individuo a dieta non si concentrerà più sui propri fallimenti ma ne farà tesoro per riprendere la dieta in maniera ferrea e con uno spirito molto più carico.

Elm è indicato per chi riesce a seguire il proprio regime dietetico ma a volte ha dei momenti in cui cade, magari per mangiare il proprio dolce preferito, nelle tentazioni.

Fiori di Bach: come e perché integrarli nella dieta 5

Invece per chi si sente demoralizzato da lunghi periodi senza calo ponderale, c’è Gorse. Considerato come un forte rimedio naturale per l’incertezza, Gorse riesce a dare quella sicurezza necessaria a non perdere il ritmo e continuare a rimanere fermi nella dieta.

Proprio per gli impazienti c’è anche Impatiens, questo fiore riesce a stoppare quella voglia di passare subito ai risultati, rallentandone i ritmi e riuscendo a mantenere la testa calma mentre è in attesa.

Per chi ha un atteggiamento troppo rigido nei confronti del proprio corpo
Wild Chestnut, Rock WaterCrab Apple, sono fiori indicati in quei soggetti troppo critici rispetto al proprio corpo e che non riescono a guardarsi allo specchio.

Essere nemici di se stessi è il primo passo per distruggere una dieta. Ecco perché utilizzare le gocce di questi fiori può calmare i nerviaiutare nella propria accettazione e guardarsi con un occhio più amorevole.

Come e perché integrare i fiori di Bach nella dieta

I fiori di Bach non sono farmaci e quindi non necessitano di alcun prescrizione né controllo medico. Tuttalpiù è possibile chiedere in erboristeria quali sono più indicati per il proprio carattere e la propria dieta.

La posologia è indicata in ogni specifico prodotto e solitamente non si ha alcuna controindicazione particolare per chi è a dieta e decide di aiutarsi con questi rimedi omeopatici.