la dieta mediterranea è la migliore?

La madre di tutte le diete

La dieta per antonomasia.

E quella sicuramente più apprezzata da chiunque.

La dieta mediterranea è una delle alimentazioni più in voga nel nostro paese, anche perché va a valorizzare tutti quei prodotti coltivati nelle nostre terre.

la dieta mediterranea è la migliore? 1Una storia molto particolare, visto che fu un nutrizionista americano, Ancel Keys, a scoprire questa dieta.

La longevità delle popolazioni mediterranee colpì Keys, che iniziò a studiare tutti gli atteggiamenti del regime alimentare mediterraneo.

Questo tipo di alimentazione è suddivisa in piramide, dove ci sono le divisioni anche per mese e per settimana.

In questo modo si ha una visione più chiara, in modo tale da avere uno stile di vita totalmente diversa.

I punti della dieta mediterranea

In maniera molto indicativa, l’uomo ha bisogno di 2.500 calorie, da prendere al 55-65% dai carboidrati, dal 20-30% dai lipidi e il 10-15% da proteine.

La quota calorica totale non è stabilita ma è al libero arbitrio da parte di vuole adottarla.

Riduzione dell’apporto di colesterolo, ma anche di consumo di carne bianca.

Cosa Mangiare nella dieta mediterranea?

La piramide ci indica perfettamente cosa consumare e quando farlo.

la dieta mediterranea è la migliore? 2
Al vertice abbiamo il consumo mensile che riguarda la carne rossa: questo tipo di carne andrebbe consumata preferibilmente una volta al mese.

Questo potrebbe essere anche per via del fatto che la carne un tempo era molto costosa, ma comunque l’indicazione non è totalmente fuorviante.

Si passa poi al consumo settimanale, da poter fare uno o due volte durante i sette giorni.

Parliamo di dolci (ricordiamoci che la quantità è a discrezione di chi fa questa dieta), uova, pollo e pesce.

Solitamente vengono indicati un paio di giorni, ma anche tre o quattro volte la settimana non sono da escludere.

la dieta mediterranea è la migliore? 3

Meglio comunque mangiare un po’ di tutto, magari tre volte alla settimana, aggiungendo una piccola porzione di carne rossa ogni dieci giorni.

In questo modo avrete un apporto energetico completo e in grado di soddisfare chiunque.

dieta mediterranea, i consigli giornalieri

Con il proseguire della piramide, troviamo i consigli giornalieri.

Qui troviamo molti cibi da poter mettere sulla tavola: partiamo dal formaggio e dagli yogurt, passando anche per le olive e l’olio.

Molti esperti discutono su questo punto, ma comunque anche qui la moderazione è sempre alla base di tutto.

Bisogna avere il giusto apporto calorico anche in base all’attività che si andrà compiere.

Il formaggio e i derivati del formaggio aiutano comunque la struttura ossea, un fattore da non sottovalutare assolutamente soprattutto per la crescita dei più piccoli.

Si passa poi al consumo di frutta e verdura, senza tralasciare i legumi.

Questo è ovviamente uno dei passi importanti: frutta e verdura contengono fibra, la fibra aiuta il nostro organismo in qualsiasi situazione.

la dieta mediterranea è la migliore? 4

In questo modo avremo la possibilità di portare avanti un’alimentazione sana e corretta in tutti i suoi punti.

Non dobbiamo però dimenticare di non ecceda anche in questa situazione: quando consumiamo la verdura possiamo anche non badare alla quantità, viste le proprietà nutritive.

Anche la frutta fa comunque bene ma presenta lo zucchero al proprio interno: proprio per questo motivo dobbiamo evitare di consumarne delle proporzioni esagerate; le mele e le fragole, i frutti di bosco e le banane sono alla base della piramide della dieta mediterranea.

Nel penultimo step di questa piramide troviamo anche il pane, la pasta, le patate e derivati del grano: anche questi sono molto importanti per l’alimentazione della dieta mediterranea.

I carboidrati sono da consumare preferibilmente in quantità che non superino i 150 grammi per pasto: per poter dimagrire bisogna però capire al meglio quali siano le proprie esigenze; infatti per un soggetto adulto di normale statura e peso, il consumo non deve superare i 90-100 grammi in ogni pasto.

Ultimo, ma non meno importante, è il gradino dedicato all’attività fisica: nonostante questa compensazione di calorie e di pasti, bisogna sempre fare delle attività fisiche.

la dieta mediterranea è la migliore? 5Non importa percorrere troppi chilometri o fare sport per più di un’ora al giorno, l’importante è modificare le proprie abitudini cercando di fare movimento anche nelle piccole azioni quotidiane; ad esempio possiamo recarci al lavoro in bicicletta o a piedi: nel caso non possiamo fare a meno della macchina possiamo benissimo parcheggiare qualche km di distanza dal nostro luogo di lavoro​.

Tutti questi consigli vanno comunque abbinati ad uno stile di vita sano e devono essere seguiti con la giusta cognizione di causa: serve una preparazione anche psicofisica per poter far sì che questa dieta mediterranea sia efficace per perdere peso.

Solo in questo modo potremmo avere un corpo sano e tonico seguendo la giusta alimentazione.