Molte persone soffrono d’ansia, alcune addirittura non sanno neppure di esserne affette e ritengono che i sintomi fisici che provano siano causa di altre patologie, altre invece sottovalutano il problema.

Ogni uno di noi almeno una volta nella vita si è trovato in preda a questa spiacevole sensazione, chi non ha mai avuto l’ansia prima di un esame o di un colloquio?.

Bisogna distinguere queste forme emotive casuali e sporadiche da quelle continue e anche gravi che, se non curate e non gestite, vanno a incidere in maniera negativa sulla qualità della vita della persona che ne è affetta.

Dal punto di vista clinico, l’ansia può essere descritta come una condizione psicologica in cui una persona prova un senso di preoccupazione intensa, quasi incontrollata.

Una reazione accentuata a stimoli e situazioni esterne che il soggetto ansioso percepisce come pericolose, nonostante in realtà non lo siano.
L’ansia non va confusa con la paura.

Esistono diverse forme di ansia, dalle più lievi alle più gravi, si può soffrire ad esempio di ansia generalizzata, da panico, da stress, da separazione o da trauma.
Ognuna di queste forme, oltre a generare un disagio psicologico, provoca diversi sintomi fisici tra cui aumento dei battiti cardiaci, contratture muscolari, sudorazione eccessiva, difficoltà respiratorie, vertigini, emicrania, nausea e problemi digestivi.

Tutto ciò si scatena per effetto di un aumento di adrenalina, che viene rilasciata nel corpo, a seguito della percezione di pericolo da parte del cervello.

Nei momenti in cui si è preda agli attacchi di ansia quindi il nostro cervello emana segnali di allarme al corpo, che per difendersi scatena tutta una serie di risposte fisiche, come sopra elencato.

Cure naturali conto l’ansia: fitoterapia e infusi.

Dopo aver descritto in linea generale cos’è l’ansia e quali sintomi genera, andiamo a vedere in che modo si può trattare e come possono essere arginati i sintomi, attraverso l’utilizzo di ansiolitici naturali.

Và sottolineato che l’assunzione di soluzioni non farmacologiche è preferibile all’utilizzo di sostanze chimiche, in quanto a differenza di queste ultime, i prodotti fitoterapici e naturali non creano dipendenza ne danno effetti collaterali.

La natura ci offre diversi rimedi per la cura dell’ansia, per cui perché non usarli?
Andiamo a vedere quali tra questi risultano più efficaci.

Partiamo con la melissa, rimedio molto utile in caso di sensazione di irrequietezza e agitazione, con azione antispasmodica sopratutto per l’apparato gastrico, per cui è perfettamente indicato per calmare coliti e gastrite nervose generate dall’ansia;
inoltre risulta avere un effetto positivo sul sistema nervoso, eliminando cosi la sensazione di nervosismo e di tensione, l’insonnia e gli sbalzi d’umore.

Altri rimedi molto efficaci sono rappresentati dalla valeriana, dalla passiflora e dal biancospino.

La prima è la pianta contro l’ansia per eccellenza, infatti grazie alla presenza nelle radici di alcaloidi e flavonoidi,agisce in contemporanea su diversi sintomi psicosomatici generati dallo stato ansioso, quali le contratture, l’insonnia, la sensazione di agitazione e di irrequietezza.

Per quanto riguarda invece la passiflora agisce sul sistema nervoso fungendo da rilassate.

Anche il biancospino risulta un rimedio molto efficace, sopratutto per per placare la tachicardia generata dall’agitazione.

Tra i rimedi naturali rientrano anche l’iperico, conosciuto anche con il nome di erba di San Giovanni e la griffonia;
entrambi rientrano nella categoria degli antidepressivi naturali e hanno la funzione di regolare l’umore e ridurre la sensazione di tristezza e di ansia;

la griffonia in particolare contenendo un buon quantitativo di 5-http, agisce come precursore della serotonina per cui risulta un efficace per curare sia i sintomi fisici che psicologici generati dagli stati di ansia.

In alcuni casi, sotto consiglio medico, si possono assumere dei mix delle soluzioni appena elencate, che si possono trovare o sotto forma di soluzioni fitoterapiche, ossia gocce e tinture madri, o sotto forma di infusi e decotti.

Insieme a questi rimedi, per riuscire a trovare un proprio benessere psico- fisico, sarebbe meglio associare un’alimentazione sana ed equilibrata e l’esercizio fisico costante;

non dimentichiamo infatti che in molti cibi, sopratutto frutta, verdura e cereali sono presenti dei buoni quantitativi di triptofano e magnesio che, se assunti regolarmente, sono di supporto nella produzione della serotonina.

Anche lo sport ha il potere di portare benefici dal punto di vista della gestione dell’ansia, infatti tecniche di respirazione e movimento consentono al nostro corpo di produrre dopamina e noradrenalina, aiutando a scaricare la tensione e a liberare la mente.

SHARE