Come prevenire la cellulite

Una buona alimentazione

Prima fra tutti i metodi di prevenzione c’è l’alimentazione: la dieta è alla base non solo del dimagrimento, ma anche del mantenimento della propria forma fisica e del corretto funzionamento dell’organismo.

Introdurre frequentemente zuccheri semplici e grassi produrrà infatti un affaticamento nel metabolismo, un accumulo di sostanze e un conseguente aumento della massa corporea.

Per questo è fondamentale ridurre al minimo il consumo di dolci e di alimenti molto grassi o iperproteici, e se possibile eliminare i cibi spazzatura, sostituendoli con legumi, cereali, verdura, carne bianca e frutta.

Uno stile di vita sano prevede inoltre un grande consumo di cibo la mattina e una riduzione delle calorie ingerite a cena, per questo è buona norma fare abbondanti colazioni, possibilmente includendovi una mela o qualche fettina d’ananas, proseguire con pranzi ricchi e chiudere le giornate con cene più trattenute.

E’ bene anche bere tisane drenanti per prevenire l’accumulo di liquidi in eccesso, evitare di fumare, bere alcolici e ingerire quantità eccessive di prodotti a base di farina.

Sono invece consigliati alimenti quali lo yogurt e il pesce, anche se sarebbe bene ridurre le quantità di sale nei cibi.

E’ fortemente sconsigliabile, infine, decidere di dimagrire troppo repentinamente in seguito a eventuali abbuffate: cambi troppo rapidi di forma fisica lasceranno dei segni sul corpo, che renderanno molto più evidente la comparsa di cellulite.

Un adeguato esercizio fisico

E’ importante mantenere il corpo allenato, per avere una pelle sufficientemente elastica ed evitare accumuli di grasso.

Un modo semplice di ottenere una buona forma fisica è la classica passeggiatina pomeridiana.

Due o tre chilometri ogni giorno, per la durata di circa un’ora di tempo, saranno fondamentali per l’organismo: oltre ad essere un toccasana per la circolazione e un vero e proprio tonificante per glutei e gambe, la camminata aiuta a mantenere una regolare ritenzione idrica e ad eliminare le tossine dannose.

E’ infine importante passeggiare all’aperto, in aree ricche di aria fresca e pulita, che permettano di rilassarsi e, magari, di godersi il panorama.

Il mare si rivela un ottimo luogo dove camminare, perché la presenza di iodio migliora la circolazione e favorisce una prevenzione maggiore. Un’altra buona abitudine è quella di bagnarsi ogni tanto le gambe di acqua fredda, in modo da favorire una buona circolazione.

Anche un allenamento costante a casa, eseguito ogni mattina per almeno un quarto d’ora, non potrà che giovare alla salute: è possibile farlo in molti modi, sia con DVD specifici per il fitness, che con macchinari come il tapis roulant o la macchina ellittica, ma anche semplicemente con un tappetino da yoga.

Particolarmente consigliati per la prevenzione della cellulite sono gli esercizi svolti in acqua come l’acquagym o l’hidrobike, che oltre a permettere di tonificare il fisico tuteleranno a dovere anche il funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio.

L’importante è ricordare sempre che l’efficacia di un allenamento sta nella sua esecuzione e non nello sforzo che richiede: è fondamentale svolgere gli esercizi nel modo giusto, con una buona tecnica che farà passare in secondo piano forza e resistenza.

Infine, è buona norma indossare calze elastiche, scarpe basse e indumenti larghi che favoriscano la circolazione: essa è una causa molto importante dell’insorgenza della cellulite, e può essere salvaguardata indossando indumenti adatti e svolgendo una buona attività fisica.

Diminuire lo stress

Molto spesso viene sottovalutata una delle cause fondamentali della comparsa o dell’aggravamento della cellulite: lo stress.

La produzione di cortisolo, dovuta a mancanza di sonno e a periodi di forte tensione, ha infatti un ruolo fondamentale nella manifestazione di tale fenomeno.

Il cortisolo ha come fine quello di produrre energia per il corpo in situazioni di stress, fa sì pertanto che il fisico metta da parte del grasso di riserva, che oltre ad aumentare la massa del corpo fa diminuire l’elasticità del tessuto connettivo presente sotto pelle e porta quindi ad un aggravamento della cellulite, che viene resa più visibile.

Questo fenomeno può essere prevenuto dormendo almeno sette ore ogni giorno e in un ambiente adeguatamente buio e silenzioso: questo permetterà di raggiungere un livello di sonno profondo che garantirà un discreto riposo.

Inoltre, è buona norma evitare di mangiare meno di due ore prima di coricarsi, e se si tratta di dolci la restrizione sale a quattro ore. Infine, niente caffè dopo le 16, in modo che non venga modificato il nostro orologio biologico: la caffeina assunta dopo le quattro di pomeriggio porta ad un ritardo dell’addormentamento di circa 40 minuti.

Dopo aver trattato la prevenzione della comparsa della cellulite passiamo ai trattamenti possibili nel caso in cui il problema fosse già insorto: sono numerosissimi, e molti di essi sono facilmente realizzabili anche da casa.

cellulite: da cosa è causata

Cos’è la cellulite

La cellulite, scientificamente definita ‘pannicolopatia edematofibrosclerotica‘, è un fenomeno che si presenta nel 90% delle donne che si trovano in età fertile.

Essa si presenta come un insieme di introflessioni e depressioni della pelle, che la fanno apparire simile ad una trapunta leggermente stropicciata (da qui il soprannome ‘pelle a trapunta’).

Contrariamente a quanto si pensa, la cellulite non è presente solo su cosce o gambe: si trova anche nella zona addominale, pelvica, dei fianchi e dei glutei.

Questo disagio non è ritenuto una malattia dalla comunità scientifica, ma piuttosto una condizione fisiologica che interessa un gran numero di donne a partire dall’età puberale, condizione che, non causando sintomi di alcun tipo se non l’inestetismo, è considerata trascurabile dalla maggior parte dei medici e dei ricercatori.

Spesso, infatti, l’argomento ‘cellulite’ viene accantonato nel fondo del cassetto degli studiosi, che lo ritengono un soggetto di studio secondario o di ‘serie b’.

In effetti, la cellulite non sembra provocare alcun danno o malessere grave alla donna, se non quello psicologico legato ad una carenza di autostima e in alcuni casi ad un forte disagio nel mostrarsi in pubblico.

Quali sono le sue cause

Dal punto di vista scientifico, a livello dell’epidermide avviene un’ipertrofia delle cellule adipose, ovvero le cellule che formano il tessuto adiposo della zona colpita si gonfiano fino a cambiare forma e a lacerare la membrana che le circonda.

Questa rottura fa fuoriuscire il citoplasma ed in particolare i trigliceridi, i grassi più abbondanti nel nostro corpo, che vanno così a diffondersi nello spazio tra le cellule e a causare un eccesso di grassi.

Un altro fenomeno a livello tessutale che si verifica con l’insorgenza della cellulite è un aumento della ritenzione idrica, che si manifesta come un accumulo localizzato di liquidi in eccesso.

In pratica i tessuti di una determinata zona non rilasciano adeguatamente i liquidi, portando ad una loro sovrabbondanza circoscritta e quindi ad un peggioramento della cellulite.

Le cause vere e proprie, comunque, sono molteplici e non sempre è facile individuarle: può trattarsi di anomalie metaboliche o nutrizionali, di problemi ormonali o genetici, di cambiamenti nella struttura dei tessuti connettivi, di alterazioni linfatiche o della matrice extracellulare, e più raramente di infiammazioni sottocutanee.

Ad ogni causa corrisponde una cura specifica e differente, per cui è possibile chiedere consiglio al medico, ma esistono numerosi rimedi naturali che permettono di arginare il problema nella maggior parte dei casi.

A seconda delle cause la cellulite viene definita edematosa, cioè derivante da un accumulo di liquidi; fibrosa, cioè dovuta ad un accumulo di tessuto connettivo; o sclerotica, che può provocare anche molto dolore, associata ad un indurimento dei tessuti con la formazione di noduli, e dovuta cioè alla comparsa di una sclerosi.

Esistono, inoltre, numerosi comportamenti sbagliati che possono aggravare questa condizione: un dimagrimento repentino o un regime molto sedentario, per esempio, portano al cedimento del tessuto muscolare, che provoca un peggioramento estetico della zona interessata.

Un altro fattore aggravante è un’alimentazione errata: se vengono introdotti troppi grassi aumentano la ritenzione idrica e la massa adiposa, con conseguente aggravamento della cellulite.

Un forte ingrassamento in particolare può influire sulla distribuzione del fenomeno.
Anche posizionarsi spesso con le gambe accavallate o rimanere troppo in piedi sono comportamenti che peggiorano la situazione, assieme ad un abbigliamento troppo stretto o a scarpe scomode e anguste, in quanto agiscono negativamente sulla circolazione del sangue.

Tuttavia sono presenti in commercio dei leggings appositi detti ‘anti-cellulite’, che svolgono un’azione rassodante e comprimono particolari aree delle gambe, favorendo una buona circolazione.

Infine, il fumo e lo stress agiscono in modo diverso ma sono entrambi estremamente dannosi.

Il primo, oltre ad aumentare il numero di radicali liberi che invecchiano la pelle e peggiorano la circolazione, restringe i vasi sanguigni, mentre il secondo stimola la produzione di ormoni dello stress.

In particolare, un eccesso di cortisolo nel sangue porta il fisico a risparmiare grassi e ad accumulare quindi tessuto adiposo nelle zone interessate dalla cellulite, causandone la comparsa o il peggioramento.

I vari tipi di cellulite

La cellulite viene classificata in base alla sua estensione e alla gravità secondo una scala che prende il nome di ‘scala Nürnberger e Müller‘ e che si divide in quattro stadi:

0) non è presente alcun segno di cellulite
1) la pelle appare immacolata, ma ‘pinzando’ la pelle con le dita diventano visibili alcuni segni tipici della cellulite
2) la cellulite è visibile senza bisogno di contrarre i muscoli o esaminare la pelle
3) la cellulite è chiaramente visibile, distribuita in più punti del corpo e in alcune zone sono presenti dei noduli

Una persona può essere colpita da cellulite anche in punti diversi e a stadi differenti.
In genere, nelle persone tra i sedici e i vent’anni essa compare nella zona delle gambe, delle braccia, della schiena, delle spalle e dei glutei, e spesso è dolorosa.

Invece, in chi pratica molto sport può presentarsi come una serie di smagliature che vengono alla luce solo con la compressione o la contrazione dei muscoli, e che sono dovute a cattive abitudini alimentari o ad una carenza di ossigenazione della muscolatura (dovuta a frequenti e intensi sforzi).

Tra i più sedentari può comparire una cellulite più molle, che si nota senza comprimere e che è fortemente antiestetica.

Quest’ultima è molto simile a quella edematosa, che tuttavia si presenta accompagnata da un evidente ingrossamento delle gambe.

Ora che sono state chiarite la natura della cellulite e le sue cause è il momento di scoprire quali sono i rimedi naturali più efficaci, a partire dalla parte più importante della cura: la prevenzione.

Il miglior prodotto per alluce valgo

Il tutore per alluce valgo Trehai

Il tutore per alluce valgo rappresenta la soluzione più ottimale e senza dubbio meno invasiva quando si tratta di correggere questo piccolo difetto osseo.

A tal proposito, sono diversi i prodotti concepiti per migliorare la forma del piede.

È il caso del tutore per alluce valgo prodotto da Trehai, da utilizzare sia di giorno (con le dovute precauzioni) che di notte lasciando che lo stesso agisca in maniera autonoma.

Il tutore Trehai si presenta come una struttura di piccole dimensioni, caratterizzata da un innesto direttamente a contatto con l’alluce e da un tirante collegato con una fascia che circonda parte della pianta del piede.

Il tirante stesso rappresenta il tutore vero e proprio, esercitando una leggera pressione affinché l’alluce non rimanga a contatto con il dito indice del piede.

Dal punto di vista pratico il tutore si dimostra incredibilmente comodo grazie ai materiali utilizzati per la realizzazione del prodotto: fessure in plastica, per adattarsi al meglio alle forme del piede, chiusure in velcro per evitare di stringere eccessivamente le articolazioni e attacco con gancio per garantire un più alto livello di resistenza alla trazione.

Per via della sua semplice conformazione, il funzionamento del tutore Trehai è tutt’altro che complicato: si rilascia il cinturino in velcro, lo si allarga a seconda delle dimensioni del piede, si infila l’arto e si colloca al meglio la stecca nei pressi dell’alluce, il tutto in pochi secondi.

Il velcro dovrà risultare perfettamente adattato alle varie parti del piede, così da favorire la circolazione sanguigna.

Per quanto riguarda l’utilizzo notturno i problemi, ovviamente, non sussistono. Leggermente diverso, invece, il discorso dell’uso diurno: qualora si avesse la possibilità di rimanere fermi o seduti, l’uso del tutore è consigliato. Se invece vi fosse la necessità di dover camminare, correre o fare del movimento in generale, il prodotto è inutilizzabile.

Il tutore Trehai risulta la scelta ideale per coloro che preferiscono non appesantire il piede con articoli eccessivamente pesanti e scomodi.

Grazie al tutore l’alluce valgo diverrà in breve tempo un lontano ricordo, purché se ne faccia un utilizzo costante.

[amazon box=”B075GDW225″ ]

Il separatore per alluce valgo FeetMed

Il separatore per alluce valgo FeetMed si differenzia nettamente rispetto al tutore Trehai, pur raggiungendo un risultato analogo.

Innanzitutto ci troviamo di fronte, per l’appunto, ad un separatore, e non a un tutore: la struttura di un semplice separatore è quella di un vero e proprio cerotto privo di qualsiasi sistema di leve finalizzate alla trazione.

Un cerotto del tutto simile agli applicatori tipici per bolle e vesciche, ma che si differenzia da questi per la presenza del separatore collocato tra alluce e indice.

L’intera struttura è completamente in silicone: il materiale in questione è in grado di riempire alla perfezione qualsiasi spazio nel quale viene collocato, il tutto grazie alla combinazione di due caratteristiche contrapposte, vale a dire morbidezza e resistenza.

Dal punto di vista della funzionalità, il separatore FeetMed non si ferma esclusivamente alla correzione del difetto dell’alluce valgo: la sua applicazione permette di evitare lo strofinamento tra le dita, nonché il contatto tra l’alluce stesso e la parte laterale della scarpa indossata.

Senza tralasciare le importanti funzioni di prevenzione nei confronti di problemi al tarso e al metatarso. Ritornando alla struttura, il separatore presenta un’importante peculiarità da tenere in considerazione: vista la mancanza di elementi accessori quali ganci, bende, nastri e quant’altro, il modello della FeetMed è perfetto per essere indossato in qualsiasi occasione.

Che si tratti di dover trascorrere una serata impegnativa in compagnia di amici, di partecipare ad una manifestazione sportiva o di allenarsi in palestra, il separatore svolgerà le sue funzioni senza pesare minimamente sul piede dell’indossatore.

Una volta applicato, il prodotto diverrà completamente aderente alla pelle: ciò si traduce nella possibilità di indossare calzature di qualsiasi tipo senza dover badare alla forma del separatore.

Alla luce di tutto ciò, il separatore FeetMed risulta senza dubbio la soluzione migliore per coloro che sono abituati a praticare attività sportive con frequenza quotidiana.
[amazon box=”B07DH9BN2D” ]

Il divaricatore G-Smart Bunion Relief

Il divaricatore G-Smart Bunion Relief si presenta in maniera del tutto analoga al separatore della FeedMed.

Le dimensioni sono praticamente le stesse, così come la conformazione generale della struttura, non fosse per la presenza di un supporto in silicone (collegato al divaricatore, formando così un unico oggetto) da collocare a contatto con la pianta del piede.

Alla pari del prodotto FeedMed, la divaricazione delle dita è resa possibile dalla presenza di un separatore in gel, materiale morbido e ideale per adattarsi tra alluce e indice.

Inoltre, anche in questo caso l’inserimento del piede all’interno del divaricatore è estremamente pratico: il cuscinetto va fatto scivolare in mezzo alle dita, entrando in contatto con i tendini.

La posizione del divaricatore assume quindi l’aspetto di una vera e propria ciabatta infradito, risultando però decisamente più comoda rispetto ad essa grazie alla presenza del gel.

Oltre ad avere la classica funzione di separazione dell’alluce dall’indice immediatamente adiacente, il divaricatore G-Smart è anche in grado di alleviare il dolore del primo dito del piede, qualora questo fosse infiammato.

Anche qui il sollievo è garantito dai morbidi cuscinetti in gel, i quali proteggono l’alluce dalla pressione e dall’attrito di qualsiasi calzatura indossata pur mantenendo le dita nella loro posizione naturale. Una peculiarità del prodotto G-Smart è la presenza, all’interno dei cuscinetti, del Visco-Gel, ovvero un condizionatore dei tessuti in grado di favorire l’ammorbidimento degli stessi. Il Visco-Gel è un vero e proprio rivestimento morbido, perfetto per favorire il ripristino della condizione naturale della pelle anche in caso di abrasioni e ferite. Nel caso del divaricatore G-Smart il rivestimento rilascia olio minerale e vitamina E, entrambi fondamentali per lenire la pelle.

Ciò fa del divaricatore un prodotto di grande utilità anche in caso di movimento prolungato, attività sportive comprese: a differenza di un normale tutore, l’aderenza dell’oggetto non si farà minimamente sentire all’interno di qualsiasi paio di scarpe.
[amazon box=”B01D9J9K0O” ]

La fascia per piedi Pro11 Wellbeing

Con la fascia per piedi Pro11 Wellbeing si cambia la forma, ma non l’utilità del correttore dell’alluce valgo.

Ci troviamo di fronte ad una vera e propria fascetta in grado di coprire l’area da correggere (l’alluce valgo, per l’appunto) per poi stringersi attorno al piede stesso attraverso il collo e la pianta.

Caratterizzata dal tipico color carne, così da non risultare vistosa e antiestetica, la fascia è uno dei prodotti correttivi più utilizzati in assoluto in ambito sportivo: è comoda, pratica, praticamente invisibile e si adatta perfettamente all’indossatura di calze di qualsiasi tipo (purché non eccessivamente aderenti).

Un vantaggio rispetto ai separatori e ai divaricatori è il fatto di non occupare troppo spazio tra l’alluce e l’indice con la presenza di innesti per separare le dite, evitando quindi di causare piccoli fastidi legati alla scomodità nell’uso (che i divaricatori, in ogni caso, scongiurano completamente).

Il fine della fascia è quello di lenire il dolore provocato dalla posizione scorretta dell’alluce valgo: indossandola e tenendola al piede per un paio di ore al giorno sarà possibile rilevare una netta diminuzione del difetto.

Ottime per camminare, meno funzionali per l’attività sportiva: la presenza delle cuciture non è particolarmente adatta per i continui spostamenti previsti dagli sport di movimento (corsa, sport con la palla e atletica in generale).

In ogni caso, la fascia Pro11 Wellbeing resta pur sempre un prodotto di ottima fattura.
[amazon box=”6040791365″ ]

Il correttore Pixnor

Rimanendo nell’ambito delle fasce, ecco un modello decisamente più ingombrante ma non per questo meno funzionale.

Stiamo parlando del correttore per alluce valgo Pixnor.

Oltre a correggere il difetto del primo dito del piede, la fascia permette di affievolire notevolmente l’infiammazione dello stesso grazie alla sua particolare struttura protettiva.

Il correttore Pixnor presenta un telaio morbido con chiusure in velcro, così da regolare l’apertura dell’oggetto in base alle dimensioni del piede.

Lo spessore del correttore è maggiore rispetto agli articoli presentati in precedenza, il che lo rende certamente adatto per un uso notturno, ma difficoltoso da adoperare durante il giorno: l’utilizzo della fascia impedisce infatti una normale deambulazione, vista l’impossibilità di vestire scarpe esattamente della propria taglia.

Certo è che attraverso la fascia Pixnor l’alluce rimane praticamente fisso nella sua posizione corretta. Ciò comporta un netto miglioramento dal punto di vista della correzione del dito, un processo che richiede tempo e qualche sacrificio per arrivare a compimento.

In linea generale, si può considerare il correttore Pixnor come uno dei migliori prodotti in circolazione per la correzione del problema dell’alluce valgo, pur consentendo una mobilità leggermente ridotta.

[amazon box=”B01MQ1L7PN” ]

Qual è il miglior integratore per perdere peso

-Garcinia Cambogia-

La Garcinia Cambogia è indubbiamente uno dei prodotti migliori per perdere peso, in quanto unisce insieme diversi benefici che portano non solo a dimagrire, ma anche a migliorare alcune funzioni vitali dell’organismo stesso.
Per cominciare, la Garcinia svolge come principale funzione quella di bruciare il grasso accumulato, anche stando tranquillamente a riposo. La sua azione è diretta a riportare i tessuti allo stato originale, e senza dover effettuare il minimo sforzo.
Per farlo, rende più veloce, ma allo stesso tempo senza creare scompensi, il metabolismo, dato che assumendo questo prodotto sarà più semplice bruciare calorie e assimilare dagli alimenti ingeriti solo gli elementi utili per il corpo. Altro effetto importante della Garcinia è quello di ridurre notevolmente il senso di fame, così da evitare di ingerire cibo inutilmente, potendo raggiungere prima il senso di sazietà.
Infine, ma non meno importante, la Garcinia Cambogia svolge la particolare funzione rispetto ad altri prodotti per la perdita di peso, di depurare il fegato e l’intestino da sostanze dannose per l’organismo così da mantenere il corpo più in forma e più a lungo.

La Garcinia Cambogia è particolarmente indicata anche per chi ha notevoli difficoltà nel perdere peso non potendo, ad esempio, praticare attività fisica. È composta interamente da prodotti naturali come la maltodestrina, ovvero un carboidrato che viene assimilato molto facilmente che dona energia, ma senza appesantire e affaticare ulteriormente lo stomaco, favorendo la digestione. E anche dal silicio Colloidale che porta le prestazioni di questo prodotto ad un livello successivo con la sua protezione per ossa, tendini e per la stessa pelle.
Come già accennato, essendo un prodotto 100% naturale è completamente privo di controindicazioni. Basterà assumere la Garcinia nelle modalità indicate per avere subito i risultati sperati, senza dover preoccuparsi di spiacevoli inconvenienti e di possibili conseguenze negative.

Le azioni della Garcinia Cambogia sono scientificamente testate in laboratorio da team di professionisti che sono da anni nel settore, e che passo dopo passo hanno perfezionato questo straordinario prodotto che rimane uno dei migliori in circolazione per la sua efficacia e per la sua totale assenza di effetti collaterali. Altro pregio di questo magnifico prodotto è il fatto di costare relativamente poco rispetto ad altri sistemi per perdere peso meno efficaci e più onerosi. Difatti, spesso e volentieri, il sito che vendo la Garcinia mette a disposizione dei propri clienti delle offerte speciali che permettono, ad esempio, di acquistare due confezioni al prezzo di una.
Tutto questo rende sicuramente la Garcinia Cambogia uno dei prodotti su cui puntare per perdere peso.

-Piperina & Curcuma + Aloe Ferox-

Piperina & Curcuma forma insieme all’Aloe Ferox una combinazione davvero efficace per perdere peso, a prescindere da quanto si è sovrappeso. Agendo direttamente sui grassi in eccesso e non sui liquidi, permette di mantenere un tono muscolare senza creare scompensi una volta dimagriti. Basteranno poche settimane per cominciare ad avere risultati straordinari senza il bisogno di seguire una dieta ferrea o di fare allenamento intensivo.
Mentre la Piperina e Curcuma consente di bruciare i grassi senza problemi, l’Aloe Ferox blocca la fame, e inoltre permette di svolgere al primo elemento un lavoro più semplice e potente contro i lipidi. Sono stati i diversi studi a portare alla realizzazione di questa combinazione che ha brillantemente superato i test specifici che dichiarano che insieme funzionano alla perfezione.

Come già accennato, la combinazione di questi tre elementi è davvero superlativa in quanto ognuna di esse svolge la sua funzione che porta al risultato sperato di perdere peso facilmente. La piperina aiuta la digestione incrementando la produzione di succhi gastrici, la Curcuma limita le infiammazioni che portano a rendere difficoltosa l’eliminazione dei grassi in eccesso e, infine, l’Aloe Ferox aiuta entrambe a svolgere al meglio il proprio lavoro senza ulteriori complicazioni.
Sul mercato sono diversi i prodotti presenti che hanno effetti collaterali. Il punto di forza di questi tre elementi messi insieme risiede nel fatto che non hanno controindicazioni, in quanto si tratta di ingredienti totalmente naturali utilizzati anche in medicina per le più svariate cure.

La formula con la quale questa combinazione è stata concepita è unica, in quanto nessuna azienda offre sulla piazza due prodotti come la Piperina&Curcuma e l’Aloe Ferox al prezzo di uno. Le compresse sono arricchite con estratti delle migliori piante e dei migliori frutti per la cura e il benessere dell’organismo per migliorare ulteriormente i benefici che questi due prodotti insieme apportano all’organismo.
Sarà possibile acquistarli entrambi al prezzo di una sola confezioni, così da cominciare subito a perdere peso senza faticosi allenamenti e senza alcuna difficoltà.

Questa soluzione è una delle più indicate per cominciare un terapia molto semplice e funzionale per la perdita di peso. Lo dicono gli esperti del settore che hanno analizzato i privilegi di chi assume queste compresse, ma anche i vari consumatori che non si sono lamentati e che sono rimasti increduli una volta visti i risultati che venivano auspicati. Il punto di forza di questa soluzione è la combinazione di due elementi formidabili, e se è vero che l’unione fa la forza questo è uno degli esempi migliori che si possa fare.

-Piperina e Curcuma Plus-

La Piperina e Curcuma Plus è uno dei prodotti più scelti sul mercato dai consumatori, in quanto garantisce notevoli risultati e, grazie alle preziose offerte con la quale viene distribuito risulta essere uno dei rimedi naturali più economici, e quindi alla portata di tutti. I benefici di questa preziosa combinazione sono notevoli e già approvati da test specifici fatti che hanno riconosciuto il valore di questo meraviglioso connubio.

Il funzionamento di questi due elementi è molto semplice. La piperina aumenta notevolmente la produzione di succhi gastrici così da contribuire all’eliminazione dei grassi in accumulo, favorendo e semplificando il maniera esponenziale la digestione. La curcuma funge da speciale terapia per le infiammazioni dovute al tessuto adiposo che rende difficoltoso il lavoro dello stomaco e dell’intestino che, in questi casi, sono chiamati a fare del lavoro straordinario, non riuscendo a smaltire il grasso in eccesso. Insieme, dunque, formano una squadra imbattibile che unita alla possibilità di avere due confezioni al prezzo di una, fanno di questo prodotto uno dei più ambiti sul mercato.

-Fucusnella-

Fucusnella è un prodotto davvero valido per la perdita di peso in quanto unisce alla sua principale funzionalità, diversi benefici che difficilmente si possono avere dall’assunzione dello stesso prodotto. Per cominciare, il Fucus puro con il quale si base questo prodotto e i suoi principi attivi non solo brucerà i grassi in eccesso, ma anche i liquidi apportando così diversi benefici all’organismo e al corpo.

Difatti, una delle funzioni che differenziano questo prodotto da altri della categoria è la possibilità di drenare i liquidi in eccesso che permette di ridurre notevolmente la cellulite e di essere più tonici. Dunque, oltre ad accelerare i processi riguardanti il metabolismo, Fucusnella è realizzato per offrire più benefici a chi dovesse assumerlo, anche grazie all’alta concentrazione di antiossidanti che servono a mantenersi giovani e in perfetta forma. Per farlo Fucusnella è composto da ingredienti 100% naturali come il Tarassacco e gli estratti di asparago che permettono a questo prodotto di essere più unico che raro nella sua categoria in quanto svolge la doppia funzione di perdita di peso grazie al miglioramento del metabolismo, e anche allo smaltimento della cellulite grazie la sua azione di drenaggio e antiossidante.

Per la realizzazione di Focusnella sono stati impiegati diversi specialisti nel settore che hanno dovuto adoperarsi per trovare una soluzione che potesse apportare nuovi benefici rispetto a quelli soliti. I test specifici hanno dimostrato come assumere solo 4 capsule al giorno di Focusnella possa portare in tempi brevi a perdere peso, a ridurre la cellulite e a smaltire l’adipe localizzato in diversi punti del corpo. Basta solo assumere Focusnella secondo le istruzioni indicate, e senza fare particolari allenamenti e o ridurre drasticamente l’assunzione di cibo, si potranno raggiungere i risultati sperati.

Essendo un prodotto molto economico, considerando gli altri della categoria in circolazione, in quanto si potranno avere due confezioni al prezzo di una, approfittando dell’offerta speciale, Focusnella è indubbiamente uno dei prodotti migliori per la perdita di peso che ha come caratteristica principale e aggiuntiva rispetto alle altre quella di combattere la cellulite con la sua particolare funzione di drenaggio.

-Forskolin Active-

Questo prodotto nasce dall’utilizzo di una pianta particolare da cui prende anche il nome, ovvero dall’estratto del Forskolin. A dire il vero è la radice di questa pianta che viene adoperata per la comporre principalmente questo prodotto per la perdita di peso, in quanto una delle funzioni principali di questa radice è quella di individuare il grasso depositato nelle varie zone del corpo per poi bruciarli. Il sistema è molto semplice, ma allo stesso tempo innovativo. Quando il corpo attiva i processi per bruciare i grassi, interviene Forskolin Active che prolunga l’operato dello smaltimento dei grassi così da eliminarne quanto più possibile. La naturale conseguenza di questo particolare aiuto è la perdita di peso.
Gli ingredienti con il quale è formata la pasticca di Forskolin Active sono al 100% naturali e dimostrati in laboratorio. Dunque, non ci sono controindicazioni ed effetti collaterali. Si consiglia di condurre uno stile di vita sano e di fare della moderata attività fisica per far sì che Forskolin Active possa agire nelle migliori condizioni possibili.

Inoltre, Forskolin Active mette in moto un enzima che prende il nome di lipasi che ha come principale compito quello di sciogliere i grassi presenti in ogni parte del corpo. Come se non bastasse, l’estratto di questa radice stimola la produzione di una molecola particolare che permette il rilascio di un ormone tiroideo che risulta essere un ottimo alleato per l’eliminazione delle calorie. Ne consegue che il metabolismo viene accelerato permettendo così la perdita di peso in maniera costante e duratura, senza che vengano interrotti i processi che portano l’organismo ad agire come da consuetudine.

Forskolin Active è attualmente uno dei più potenti ed efficaci prodotti per perdere peso, e lo attestano le ricerche e gli studi fatti su questa particolare pasticca composta dall’estratto della pianta miracolosa da cui prende il nome. Non ha un costo alto, e questo lo rende accessibile a tutti, e non ha effetti collaterali in quanto risulta essere al 100% naturale. Si può affermare tranquillamente che rimane uno dei rimedi più efficaci per perdere peso senza il minimo sforzo.

Il miglior integratore per capelli

Dove acquistare integratori per capelli

Sei stanco dei tuoi capelli fragili che si spezzano in continuazione? Prova i nuovi integratori Amazon adatti ad ogni tua esigenza!

Di recente, infatti, questo famoso sito e-commerce si occupa della vendita di integratori per capelli disponibili in diverse tipologie allo scopo di soddisfare qualsiasi richiesta da parte della clientela.

Sei curioso di scoprire di scoprire di cosa si tratta? Di seguito sono presentati gli integratori per capelli più famosi che hanno riscosso un enorme successo negli ultimi tempi.

Gli integratori per capelli più venduti su Amazon

Integratore Supplemento Biotina per la crescita dei capelli

Molto spesso, a causa di diversi fattori come la genetica, lo stress e il cattivo funzionamento ormonale, i capelli subiscono delle conseguenze negative che possono causarne anche la caduta.

 Supplemento Biotina Crescita Capelli, 365 Compresse Per questo motivo, Amazon propone il nuovo integratore Supplemento Biotina , realizzato appositamente per risolvere questo tipo di problema e cercare di prevenire la caduta dei capelli.

La nuova formula di integratore è composta da 365 compresse: una scorta completa da usare per un anno intero!

Ogni compressa contiene al proprio interno una vasta gamma di ingredienti naturali privi di conservanti e coloranti ed adatti a qualsiasi tipologia di soggetto, in particolare, grazie alle sue numerose qualità nutritive, come magnesio, biotina e vitamina B7, è molto richiesto anche dalle persone che seguono un regime alimentare vegetariano. La fama ed il prestigio di questo prodotto derivano soprattutto dalla combinazione degli ingredienti di prima scelta provenienti direttamente dal Regno Unito.

A questo proposito, ciò caratterizza un grande vantaggio in quanto gli integratori vengono prodotti con i migliori standard qualitativi rispetto alla maggior parte degli altri integratori, realizzati con l’aggiunta di particolari aromi artificiali. Inoltre, la compressa è di medie dimensioni e può essere inghiottita con un po’ d’acqua e cibo in maniera semplice senza alcuna difficoltà.

Infine, oltre al miglioramento del tuo cuoio capelluto, questo fantastico integratore apporterà una serie di vantaggi anche all’aspetto della tua pelle e delle tue unghie rendendole più forti e rigorose. Per un risultato ancora più soddisfacente, è bene abbinare a questo prodotto un’alimentazione sana ed equilibrata in quanto nessun integratore può sostituire un corretto regime alimentare. Una soluzione caratterizzata da un ottimo rapporto qualità prezzo e rimborsabile in qualsiasi momento se il prodotto non è all’altezza delle vostre aspettative.

 integratore per capelli Phyto Phytophanere

Cerchi un integratore alimentare che renda i tuoi capelli più forti? Nessun problema: il nuovo Phyto Phytophanere che puoi trovare sul sito

 Phyto Phytophanere Integratore Alimentare Capelli e Unghie 90+90 Capsule è la soluzione che stavi aspettando da tempo! Una formula perfetta che comprende 90 capsule, con l’aggiunta di una confezione in omaggio, per una cura perfetta adatta sia per capelli che per unghie.

Quest’integratore è stato ideato per rinforzare la crescita dei capelli e renderli più belli, luminosi, morbidi, resistenti e donando loro maggiore volume.

Ciò è dato soprattutto in merito alla combinazione di ingredienti di origine naturale come vitamina E, B2, olio di borragine, zinco ed acidi grassi polinsaturi A, I e G. Tra questi, vi è anche l’olio di pesce pescato nei mari freddi, molto spesso integrato a particolari regimi dietetici grazie al fatto che con le sue proprietà benefiche contribuisce a velocizzare il metabolismo e a fornire energia.

Per questo motivo, quindi, quest’olio aiuta a rinforzare la base del cuoio capelluto rendendo i capelli più forti ed elastici.

Questo in merito anche all’aggiunta della vitamina B2. Per quanto riguarda la vitamina B6, invece, essa costituisce un elemento fondamentale all’interno della sintesi di cisteina che forma la cheratina presente all’interno dei capelli.

Le capsule integrative possono essere assunte due volte al giorno per la durata di tre mesi ed è necessario che siano abbinate ad un corretto regime alimentare per un risultato garantito e soddisfacente.

Un integratore efficace utile per contrastare la tua caduta dei capelli che apporta dei miglioramenti anche per pelle ed unghie, rendendole più resistenti nel tempo. I risultati sono visibili già dopo un mese dall’utilizzo: le unghie, infatti, risultano più indurite ed i capelli più folti.

L’ideale sarebbe intraprendere la cura di questi integratori per tre mesi e, dopo un periodo di riposo, riprendere per un altro trimestre. Che cosa stai aspettando? provare per credere!

Integratore Swisse per capelli, unghie e pelle

 Swisse Capelli Pelle Unghie Integratore Alimentare 60 CompresseL’integratore alimentare Swisse per capelli e unghie  è stato studiato per apportare dei benefici alla pelle ed al cuoio capelluto mediante la sua combinazione multi vitaminica in grado di apportare una vasta gamma benefici.

Questo integratore, infatti, è stato realizzato esclusivamente con ingredienti naturali come zinco, vitamina c e biotina che contribuisce alla formazione del collagene, una particolare proteina che si trova alla base del tessuto connettivo ed è fondamentale per donare alla pelle un aspetto più luminoso. La vitamina c e lo zinco, al contrario, favoriscono la protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

La confezione contiene 60 compresse da prendere una sola volta al giorno, prima o dopo i pasti, per una cura di circa due mesi.

É consigliabile abbinare quest’integratore ad uno stile di vita sano ed equilibrato al fine di riscontrare risultati immediati ed efficienti. Dopo già un mese dall’assunzione di quest’integratore è possibile intravedere i primi miglioramenti che consistono soprattutto in una capigliatura più folta e corposa e ad un rafforzamento delle unghie.

Infine, Swisse integratore per capelli può essere utilizzato anche quando si sta già intraprendendo una cura medica in quanto non apporta alcun tipo di effetto collaterale. L’importante, comunque, è non superare la dose giornaliera prescritta.

Integratore per capelli Vegavero a base di biotina

Questo fantastico integratore per capelli, che puoi trovare sul sito https://amzn.to/2CVC3F3, rappresenta un prodotto efficace per contrastare la caduta dei capelli e favorirne la crescita.

Grazie alla sua combinazione naturale, a base di zinco senza l’aggiunta di magnesio stearato e all’assenza di additivi come lattosio glutine ed amido, il prodotto è adatto anche per chi segue un regime alimentare vegano o vegetariano.

La confezione comprende 180 capsule, da assumere una al giorno per la durata di circa tre mesi. Grazie all’assenza di magnesio stearato, che caratterizza la maggior parte degli integratori alimentari per capelli, Vegavero al contrario presenta una formula ricca di zinco che contribuisce alla produzione di cheratina e aiuta a rinforzare la pelle, il cuoio capelluto e le unghie. Inoltre, la combinazione di zinco e cheratina contribuisce ad evitare l’ingrigimento precoce di barba e capelli, migliora la fragilità delle unghie, attenua sintomi di alopecia ed è utile per impedire la formazione di irritazioni sottocutanee.

Se sei alla ricerca di un prodotto vegano e naturale, questo è l’articolo che fa al caso tuo! Ogni integratore appartenente alla linea Vegavero, infatti, è registrato e rilasciato direttamente dalla Vegan Society, la quale si occupa di utilizzare soltanto estratti vegetali ad alti standard qualitativi rispettando le norme europee.

Un prodotto estremamente efficace, dotato di un ottimo rapporto qualità prezzo e garantito grazie alle certificazioni rilasciate dall’azienda che si occupa di produrlo. Inoltre, nel rispetto del mondo animale e vegetale, Vegavero è stato realizzato senza l’utilizzo di additivi aggiunti o derivati animali.

Lo scopo principale di quest’azienda è quello di rendere soddisfatto il cliente mediante la vendita di un prodotto sicuro, garantito ed efficace, per questo motivo, dunque, è possibile richiedere qualsiasi tipo di informazione anche dopo avere acquistato il prodotto. Per chi decide di utilizzare il prodotto durante determinate situazioni, come allattamento o gravidanza, è bene sapere che il prodotto non produce alcun effetto collaterale ma per qualsiasi evenienza è consigliabile rivolgersi prima ad un medico.

Integratore alimentare per capelli Bio Tin

Hai sempre desiderato una chioma lunga e setosa? Con il nuovo integratore Bio Tin disponibile su https://www.amazon.it/dp/B01FFTEB7S potrai finalmente realizzare il tuo sogno! Bio Tin, infatti, è caratterizzato da ingredienti di origine naturale come la biotina, ideale per favorire una crescita rapida dei capelli, zinco e selenio, dotato di numerose proprietà benefiche per unghie e pelle.

All’interno della confezione vi sono contenute 365 compresse vegan, ideali per una cura efficiente che dura tutto l’anno.

La caratteristica che contraddistingue quest’integratore da quelli comuni presenti sul mercato consiste soprattutto nell’origine degli ingredienti utilizzati per la realizzazione del prodotto e che sono registrati appositamente con il marchio made in Germany.

Le compresse contengono circa 10.000 mcg di biotina, utile per la salute della pelle, e costituiscono la soluzione perfetta per garantire il benessere unghie e capelli grazie ad estratti vegetali come zinco gluconato, anidro di sodio e cellulosa microcristallina. La cura prevede una compressa al giorno da assumere insieme ad uno o due bicchieri di acqua, preferibilmente di mattina, senza superare la dose giornaliera.

Per chi avesse problemi ad ingoiare le capsule, non vi è alcun problema in quanto le loro dimensioni sono molto ridotte e quindi si possono inghiottire in maniera semplice. Inoltre, è importante abbinare all’integratore anche un’alimentazione sana ed equilibrata in quanto quest’ultima non potrà mai essere sostituita da nessun prodotto fabbricato. Infine, è importante ricordare che il prodotto in questione non è adatto né ai bambini né agli adolescenti ed in casi particolari è consigliabile rivolgersi ad un medico prima di cominciare ad assumerlo.

La caratteristica principale di quest’integratore è la presenza di biotina, che contribuisce a rafforzare il cuoio capelluto, prevenendo la caduta dei capelli e riducendo fenomeni di calvizia. Secondo alcuni utenti che l’hanno provato, inoltre, i capelli risultano essere più luminosi, morbidi e folti! Desideri ricevere il tuo ordine direttamente a casa? Nessun problema!

Grazie al servizio di spedizione Amazon, l’integratore Bio Tin viene consegnato nei tempi di spedizione richiesti ed è dotato di apposito sigillo di sicurezza, al fine di evitare qualsiasi tipologia di collusione durante il viaggio.

Ottimo rapporto qualità prezzo, consegna gratuita e garanzia post- vendita, questo prodotto è realizzato con i migliori standard qualitativi che hanno lo scopo di assicurare al cliente un servizio soddisfacente ed efficace. La soluzione perfetta per chi ha ancora la speranza di migliorare l’aspetto dei propri capelli!

La Piperina e la Curcuma fanno perdere peso?

[amazon bestseller=”curcuma biologico” grid=”3″ items=”3″]

Le spezie che fanno dimagrire

Le spezie secondo diverse ricerche condotte sulle loro proprietà non sono solo un modo per aromatizzare i cibi, ma rappresentano un ottimo espediente per perdere peso.

In particolare si fa riferimento alla piperina e alla curcuma.

La piperina è un alcaloide presente nella buccia del pepe nero, mentre la curcuma è una delle spezie più utilizzate nella composizione del curry.

La curcuma si ottiene da una pianta che cresce soprattutto nei climi caldo-umidi dell’Asia meridionale e si presenta con il classico colore senape, dall’aroma molto pronunciato e gradevole.
La piperina e la curcuma sono quindi 2 sostanze che, assunte sotto forma di integratori alimentari, possono innescare un meccanismo metabolico che porta a perdere peso.

[amazon bestseller=”curcumina” grid=”3″ items=”3″]

Le proprietà della piperina

La piperina è una di quelle sostanze che riesce a innescare il processo termogenico, portando il metabolismo a bruciare più calorie del normale.

Il potere dimagrante si concentra nella capacità di accelerare lo stesso metabolismo, bruciando i grassi e aumentando la massa muscolare.

Proprio per questo motivo è uno degli integratori preferiti e più indicati per chi pratica sport anche a livello agonistico, specie per i body builder.
Agli sportivi, infatti, permette di avere una maggiore po

tenza muscolare e nello stesso tempo di ridurre la massa grassa che impedirebbe le migliori performance.
Anche per chi non pratica sport la piperina può rivelarsi un ottimo alleato per dimagrire in tempi relativamente brevi.
[amazon bestseller=”piperina” grid=”3″ items=”3″]

Perché si dimagrisce con la piperina

La piperina agisce direttamente sul grasso, mettendo l’organismo in condizione di bruciare calorie attraverso l’innalzamento della temperatura corporea.

L’efficacia della piperina è stata anche confermata da una recente ricerca condotta all’Università di Padova nella facoltà di Medicina, che ha provato senza alcun dubbio che questo alcaloide ha il potere di “ingannare” le cellule che producono grasso, portandole a bruciare molti più grassi di quanto fanno di solito.

Dimagrire con la piperina non ha effetti collaterali particolari e porta con se altri benefici. Tra questi c’è quello di aiutare la digestione e ridurre o eliminare eventuali stati infiammatori che portano di solito malessere generalizzato.

L’eliminazione dei grassi è anche un modo per depurare l’organismo da scorie e favorire la funzionalità del fegato e dei reni, che sono gli organi preposti a mantenere liberare il corpo da prodotti di scarto.

La piperina favorisce anche la diuresi, un altro aspetto questo che promuove il dimagrimento con l’eliminazione dei liquidi in eccesso e degli eventuali gonfiori.

La dieta che di solito si segue per dimagrire potrebbe portare nervosismo e ansia, per la rinuncia ai soliti cibi. La piperina, invece, stimola l’ormone della serotonina, quello del buon umore placando anche la fame nervosa.

Per dimagrire o mantenere il peso raggiunto bisogna assumere ogni giorno una quantità non superiore a 5 mg.

I benefici della curcuma

[amazon bestseller=”piperina polvere” grid=”3″ items=”3″]

La curcuma è un’altra sostanza presente negli integratori dimagranti, che proviene dall’Asia e cresce nelle zone particolarmente piovose.

La polverina giallastra si ottiene dal rizoma delle foglie e le sue proprietà, oltre a quelle che fanno perdere peso, sono davvero innumerevoli.

La curcuma deve i suoi benefici dimagranti alla curcumina, alla quale si aggiunge una buona dose di vitamine, come quelle del gruppo B, la C e anche la K.

L’azione dimagrante si concretizza sulle cellule adipose, portando l’organismo a utilizzare i grassi e a smaltirli in quantità nettamente superiori rispetto a un metabolismo che funziona in modo consueto.

Tutto questo è possibile grazie alla adinopectina, una sostanza che il corpo secerne proprio dietro l’input inviato dalla curcumina.

In tal modo il corpo non conserva scorte di grassi che si vanno ad accumulare nelle adiposità locali, ma li utilizza in particolare durante l’attività fisica.

I grassi che vengono così eliminati sono quelli introdotti attraverso i carboidrati, insieme agli zuccheri semplici, che non interferiscono più con la digestione rendendola lenta e difficoltosa.

Perdere peso con la curcuma è ancora più semplice, perché incide sul senso di fame. L’induzione del senso si sazietà è provocata dalla leptina, che è una molecola alla base della sensazione di soddisfazione dopo i pasti.

Questa stessa sensazione arriva in anticipo rispetto al normale, portando a non ingerire ulteriori alimenti e introducendo meno calorie.
La curcuma incide anche sulla ritenzione idrica alla base di un inestetismo come la cellulite.
Il drenaggio dei liquidi avviene attraverso l’eliminazione dell’urina.

Con la curcuma è possibile anche tenere a bada i picchi di glicemia, prevenendo gli attacchi di fame che possono mandare in fumo i sacrifici fatti per perdere peso.

La fame in tal modo si avverte molto meno e l’organismo smaltisce meglio i chili in eccesso.
Il transito intestinale, inoltre, viene accelerato grazie a un aumento della produzione di bile, preposta alla digestione dei cibi, facendo avvertire un senso di leggerezza.

Basta una compressa al giorno prima del pasto principale per perdere fino a 6 kg al mese. L’assunzione di curcuma non può però prolungarsi, oltre un mese.

[amazon bestseller=”curcuma” grid=”3″ items=”6″]

chi non deve usare la piperina?

La piperina è una sostanza contenuta nel pepe nero.
Le sue proprietà sono molte, ma in questo articolo parleremo di chi non deve usare la piperina.
Anche se le controindicazioni sono poche, rispetto ai vantaggi, prestiamogli comunque l’attenzione che meritano e non sottovalutiamole assolutamente.

Bambini e adolescenti

Naturalmente la prima categoria da escludere per l’uso di questa sostanza sono i bambini, e gli adolescenti, dato che è una sostanza stimolante e irritante, meglio stare molto attenti, e non lasciare la piperina in posti in cui loro hanno libero accesso.

Gravidanza e allattamento

Sempre per la stessa ragione, sarebbe meglio evitare di assumere la piperina durante la gravidanza e l’allattamento, non ci sono studi precisi che ne indicano la pericolosità, ma trattandosi della salute del bambino è sempre meglio non rischiare.
Inoltre essendo una sostanza di per se molto amara, o se usiamo il pepe piccante, durante l’allattamento potrebbe cambiare il sapore del latte e renderlo sgradevole al piccolo, che preferirebbe non mangiare.

Terapie farmacologiche

La piperina interagisce negativamente anche con alcuni farmaci, quindi, se state seguendo delle terapie farmacologiche particolari tra cui quella per l’ipertensione, sarebbe meglio chiedere il parere al proprio medico curante o dello specialista prima di iniziare a prendere questa sostanza.
Quindi sopratutto in questo caso evitiamo il fai da te, o le classiche frasi che tanto lo prende la mia amica, ognuno di noi è diverso, e quello che va bene alla nostra amica, potrebbe essere pericoloso per noi.

Emorroidi

Se soffrite di emorroidi, è meglio evitare di assumere la piperina, questa sostanza può peggiorare la situazione in caso siano già presenti, e addirittura nelle persone molto sensibili o predisposte a questo tipo di problema può perfino provocare la malattia.
Quindi nel caso state assumendo la piperina ed è insorto anche il problema delle emorroidi, sarebbe consigliato smettere subito e rivolgersi immediatamente al proprio medico curante per risolvere la situazione.

Disturbi dell’apparato digerente

Dato che la piperina è uno stimolatore della formazione di succhi gastrici, ne è sconsigliato l’uso nei casi di gastrite, reflusso gastroesofageo e ulcera gastrica.
In tutte le patologie legate a problemi di questo tipo bisogna assolutamente evitare di assumere la piperina e limitare anche l’uso del pepe in cucina per evitare di aggravare la situazione.
Trattandosi di una sostanza irritante se avete lo stomaco delicato e siete predisposti per stress o altro a incorrere in questi disturbi evitate assolutamente di assumerla o rischiate di peggiorare la situazione e di incorrere magari in patologie più complesse.

Vie respiratorie

Dato che la piperina è estratta dal pepe nero, tutte le controindicazioni di questa sostanza, valgono anche per la spezia, che se usata in piccole dosi può anche essere d’aiuto, ma se esagerate porta gli stessi disturbi.
Inoltre evitate di toccarvi gli occhi se state maneggiando il pepe, e di annusarlo.
Il classico starnuto infatti è solo una piccolissima conseguenza dei danni che può provocare questa spezia se annusata con insistenza.
Può causare irritazione delle vie respiratorie, e in casi più gravi irritazione e gonfiore della vie respiratorie con insufficienza respiratoria; se soffrite di asma evitate di annusare a lungo il pepe.

Alluce valgo rimedi e consigli

Statistiche sull’alluce valgo

Una persona su 5 soffre, nel nostro paese, di alluce valgo e tra questi la maggioranza sono donne, colpite percentualmente in modo decisamente superiore rispetto agli uomini.

A differenza di quella che è stata l’opinione comune in merito a uno dei fattori di causa, gli esperti della Società Italiana della Caviglia e del Piede hanno verificato che l’uso delle scarpe con il tacco, riconosciuto simbolo della femminilità, non la causa ma eventualmente la concausa di questa patologia.

Se è vero che la scarpa può aggravare una situazione di alluce valgo, va detto che circa l’85% delle persone affette da questa deformità ha una predisposizione strutturale .

Cosa è l’alluce valgo

Come già anticipato in precedenza l’alluce valgo è una deformazione del piede, una vera e propria deviazione dell’alluce verso l’esterno con conseguente sporgenza mediale del primo osso metatarsale.

Solitamente è collegata alla presenza di una forma di borsite
dolente alla sua base, la cosiddetta “cipolla”, una forma acuta di infiammazione.

Viene riscontrata una maggiore incidenza di alluce valgo nel piede piatto,ossia nei casi in cui è presente una alterazione anatomica tale da rendere quasi del tutto assente l’arco plantare; anche la lunghezza delle dita e la conformazione del piede in generale sono fattori che possono contribuire alla formazione di questa deformazione.

Cause e sintomi

Un tale cambiamento anatomico è chiaramente fonte di un intenso dolore che, se sottovalutato, nel corso del tempo può notevolmente peggiorare.

Nella prima fase il disturbo si esplicita con una deviazione dell’alluce che si avvicina al secondo dito, ma successivamente possono manifestarsi significativi cambiamenti evidenti riguardo all’allineamento delle ossa del piede.

Si avverte dolore anche in situazioni di riposo. Unitamente al dolore si sviluppano anche segni di ispessimento della pelle e di gonfiore e intorpidimento della zona interessata tanto da poter compromettere la possibilità di camminare.

Se mal curata o se in forma cronica può causare anche lesioni ossee e alterazioni funzionali del piede.

Solitamente l’alluce valgo si sviluppa in età senile o per cause congenite, dovute a fattori ereditari, o a causa di fattori insorgenti quali l’artrite, un basso tono muscolare, o una scorretta pronazione del piede.

Rimedi

Dopo una corretta diagnosi è opportuno affrontare il problema avvalendosi delle indicazione del personale qualificato.

Si può iniziare a seguire i metodi e le tecniche volte ad alleviare la sintomatologia, come l’uso del ghiaccio nella zona interessata, l’uso di calzature adeguate (in questo caso è opportuno ricercare suole flessibili e scarpe capaci di ridare la naturale forma dell’arco plantare)o l’utilizzo di specifici plantari o di cappucci in silicone il cui fine è quello di separare le dita del piede.

Nel caso in cui la deformità sia di modesta entità e non eccessivamente dolorosa, si può procedere a trattamenti conservativi utili al miglioramento della qualità della vita rallentando la progressione della malattia.

E’ utile anche praticare i esercizi correttivi e trattamenti fisioterapici, adatti a contrastare l’evolversi del problema: stare seduti a terra con le gambe allungate e, con l’ausilio della mano, facilitare la mobilità dell’alluce sollevandolo e abbassandolo in modo naturale tentando di mantenerne l’asse; o camminando a piedi nudi su una superficie e, dopo aver effettuato una decina di passi, arrestandosi e piegando una gamba, facendo attenzione che le dita del piede interessato rimangano a contatto con il terreno.

Purtroppo nei casi più gravi, per ottenere la risoluzione del problema, è necessario un intervento chirurgico, da praticarsi tramite la tecnica dell’osteotomia percutanea mininvasiva, tramite minime incisioni cutanee (la procedura di intervento più usata e più indicata per un veloce recupero funzionale).

Anche se affidarsi ad un “operazione” può generare, nel paziente,una comprensibile ansia e un forte stress, oggi l’intervento è diventato molto semplice e poco invasivo, avvenendo in Day Hospital e senza la necessità di sottoporsi ad anestesia totale.

Lo scopo del trattamento chirurgico è volto alla correzione dei tendini, delle ossa e dei legamenti in modo da riallineare l’alluce rimuovendone la sporgenza ossea.

Le tecniche tradizionali sono utilizzate solamente quando la percutanea abbia una chiara controindicazione sui pazienti.

Il decorso richiede circa 20-30 giorni perché il piede possa tornare alla totale normalità.

piperina e tumori

La piperina previene il tumore al seno

Nella maggior parte dei casi, alcune persone non danno importanza alle loro scelte alimentari in quanto preferiscono prediligere il sapore di un buon piatto a tavola piuttosto che le proprietà nutrizionali contenute al suo interno.

Questa concezione comune del cibo, infatti, porta a dimenticare che alcuni elementi sono fondamentali da inserire nella nostra dieta in quanto contribuiscono a prevenire alcune malattie.

A questo proposito, ad esempio, vi è la piperina che, così come la curcuma, costituisce una spezia molto utile al fine di contrastare la formazione delle cellule staminali e prevenire la diffusione del tumore al seno.

Secondo quest’importante scoperta, infatti, alcuni studiosi dell’University of Michigan Comprehensive Cancer Center sostengono che le proprietà presenti nella piperina potrebbero anche sostituire quelle dei farmaci comuni.

Tra questi, vi sono il raloxifene ed il tamoxifene che intervengono direttamente sugli estrogeni ma molte donne preferiscono non assumerli in quanto questi medicinali contengono un alto livello di tossicità e sono molto costosi.

Perché, quindi, non preferire fonti mediche naturali e più attendibili come la curcuma e la piperina? Oltre a prevenire la comparsa delle cellule tumorali, infatti, esse possono essere inserite all’interno dei pasti rendendoli anche più buoni da mangiare.

Perché la piperina contrasta le cellule staminali

Oltre a costituire una delle sostanze più salutari per aromatizzare i piatti, il pepe nero rappresenta una spezia naturale ricca di alcaloidi, tra cui la piperina, nemici delle cellule tumorali, quest’ultime colpevoli della comparsa del tumore al seno nelle donne.

Uno dei principali vantaggi apportati dalla piperina per contrastare il cancro, infatti, riguarda il fatto che è in grado di aumentare l’assorbimento di altri principi attivi tra cui la curcumina, presente nella curcuma.

Anche se può essere integrata a qualsiasi regime alimentare per i suoi effetti salutari, è importante assumere questa spezia a seconda del proprio stato di salute in quanto essa potrebbe comportare delle gravi conseguenze in alcuni soggetti, in particolare, quelli afflitti da ipertensione, gastrite, emorroidi e ulcera gastrica.

I vantaggi della piperina per combattere il cancro

La piperina, essendo un alcaloide presente all’interno del pepe nero, contribuisce ad apportare una vasta gamma di benefici utili per contrastare la formazione di cellule tumorali nel seno e di migliorare in generale lo stato di salute dell’organismo.

Di seguito sono proposti alcune degli aspetti positivi legati al rapporto piperina e tumore.

La piperina migliora l’assunzione di altre sostanze

La piperina contribuisce a migliorare l’assunzione di una vasta gamma di sostanze come selenio, glucosio, vitamina B6, amminoacidi e curcumina, presente nella curcuma.

Questo costituisce un grande vantaggio per la salute generale dell’uomo in quanto se l’intero apparato funziona bene di conseguenza vi è una minore possibilità di sviluppare malattie gravi.

La curcuma, in particolare, è estremamente importante in quanto è stato dimostrato che rallenta la produzione di cellule staminali, prevenendo la diffusione di malattie cargerogene.

Inoltre, il processo di rallentamento di queste cellule avviene senza contrastare la presenza di quelle preesistenti.

La piperina utile per combattere il cancro al polmone

Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che questa sostanza naturale è in grado di ridurre la comparsa di cellule tumorali, in particolare quelli del tessuto polmonare e del seno.

Dopo diversi esperimenti eseguiti su topi di laboratorio, infatti, gli scienziati hanno affermato che l’azione benefica della piperina ha riportato grandi risultati per quanto riguarda lo scioglimento dei noduli tumorali.

Questo rappresenta un enorme passo avanti nella lotta contro il cancro.