Le albicocche sono un piccolo frutto estivo di colore arancione con una tenera polpa e una vellutata buccia sottile.

Si trovano nel periodo che va da maggio a luglio.

L’albero apparteniene alla famiglia delle Rosacee e si presenta in primavera con dei delicatissimi fiori che nascono addirittura prima delle foglie.

Presenta moltissime varietá ma i frutti, più grandi o più piccoli in base alla specie, sono simili tra loro sia nella forma, sia nel colore e sia nel sapore.

Le albicocche sono giunte nel Mediterraneo grazie ai Romani prima e agli Arabi poi, ma pare che furono trovate per la prima volta in Armenia da Alessandro Magno.

Sembra che la pianta sia originaria dell’Asia ed é resistente anche alle basse temperature.

Già in Cina, diversi anni fa, le donne ritenevano che mangiare albicocche rendesse più fertili segno che la sapienza cinese l’aveva vista lunga.

Infatti, la scienza ha dimostrato che le albicocche contengono minerali fondamentali per la secrezione di ormoni sessuali.

È importante mangiarle quando il frutto è maturo al punto giusto perché é proprio in quel momento che è assicurato il massimo delle componenti nutritive.

Proprietà delle albicocche
L’albicocca ha moltissime proprietà.

Essendo frutta, le albicocche sono ricche di vitamina A e di vitamina C.

Sono, inoltre, molto ricche di fibre e sali minerali.

Tra essi ricordiamo il fosforo, il magnesio, il calcio, il ferro e il potassio: tutti ingredienti fondamentali per proteggere la pelle e gli occhi.

Questo frutto, che tiene lontani i radicali liberi, permette alla pelle di rimanere più giovane.

Benefici per il nostro organismo
Le albicocche, dunque, sono ricche di carotedini elemento che aiuta a salvaguardare la vista soprattutto in età avanzata.

Questa sostanza, infatti, protegge la parte più delicata dell’occhio: la retina.

Mangiare frutti e ortaggi di colore arancione previene malattie agli occhi come la degenerazione maculare e la cataratta.

Il dolce frutto estivo contiene anche delle chetine che sono fondamentali per problemi infiammatori.

Molto ricche di antiossidanti, flavonoidi e polifenoli, inoltre, le albicocche contrastano i segni del tempo e proteggono l’apparato circolatorio.

La vitamina A di cui il frutto é ricco aiuta la produzione di melanina.

Grazie al beta- carotene le albicocche mantengono le arterie pulite e purificano il sangue svolgendo una funzione molto importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Allo stesso modo sempre il beta-carotene mantiene nella norma la pressione sanguigna.

Grazie alla la presenza di caroteni, le albicocche sono antiossidanti e, di conseguenza, difendono il corpo dai tumori nella zona dei polmoni e della bocca.

Questo frutto contiene una discreta quantità di ferro e di rame per cui é un ottimo modo per contrastare l’anemia. Se poi lo mangiamo secco, il frutto, é ancora più utile da questo punto di vista.

Il sorbitolo, infatti , oltre ad aiutare i soggetti con anemia, é un ottimo ingrediente per sostenere chi vive una condizione di stanchezza cronica.

É molto utile anche in caso di depressione.

L’alto contenuto di fibre, infine, è fondamentale per mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue, permette il buon funzionamento del colon, aiuta la digestione e, lavorando sul metabolismo, aiuta il mantenimento di un buon peso corporeo.

Se si osservano i valori nutrizionali di questo frutto si può notare che hanno un’alta percentuale di potassio, non contiene colesterolo ed é molto ricco di acqua e di sali minerali.

In 100 g di albicocche, infatti, troviamo ben 259 mg di potassio, 360 mg di vitamina A e 10 mg di vitamina C. Tutto questo in solo 48 calorie.

Non hanno alcun tipo di controindicazione, anzi, grazie all’alto contenuto di fibre, aiutano a mantenere una buona regolarità dell’intestino.

Tra i vari tipi di frutta secca l’albicocca risulta essere tra le meno caloriche e, conservando le sue proprietà antiossidanti, aiuta a contrastare il colesterolo non buono.

E il nocciolo?
Delle albicocche si può utilizzare anche il nocciolo.

Da esso, infatti, può essere estratto dell’olio molto utile per le pelli sensibili e per quelle molto secche.

Va applicato subito dopo la doccia sulla pelle umida per prevenire le smagliature e le macchie della pelle.

Nel 1950 il Dott. Ernest Krebs jr scoprì che il nocciolo dell’albicocca contiene la vitamina B17.

Pare che questa vitamina abbia la capacità di aggredire e uccidere le cellule malate che causano il tumore.

Il medico riteneva che fosse proprio la mancanza di vitamina B17 a causare il cancro e bastava, dunque, reintegrarla.

In seguito alcune ricerche pare abbiano dimostrato che questa vitamina agisca in presenza di glucosidase, elemento presente solo nelle cellule malate, producendo cianuro.

Di conseguenza, seguendo il pensiero del medico, potremmo anche mangiare qualcuno dei semi presenti all’interno del nocciolo tenendo presente, peró, che quelli amari non sono commestibili.

Sulla materia, tuttavia, si sta ancora studiando e le opinioni sono contraddittorie in quanto si ipotizza che il basso costo di questa soluzione anticancro la renderebbe non praticabile visti gli interessi economici che ruotano intorno al business dei medicinali.

Dunque non ci resta che aspettare la stagione adatta e fare scorta di questi piccoli, saporiti e, a quanto pare, miracolosi frutti.

disclaimer

------------------------

Le informazioni presenti su Rimedieconsigli.com sono da intendersi a carattere puramente informativo/consultativo. Non consigliamo assolutamente di mettere in pratica i consigli se non prima di aver consultato un medico o uno specialista.

Gli articoli inseriti non sono scritti da medici o nutrizionisti ma da scrittori professionisti che operano sul web e che scrivono ogni articolo solo dopo una profonda ed accurata ricerca su fonti autorevoli.

rimedieconsigli.com non si assume nessuna responsabilità sull’utilizzo delle informazioni presenti sul sito. Si consiglia in ogni caso di parlare con un medico o con un professionista del settore che possa dare un parere scientifico e valutare con metodo la tua situazione.

Questo sito nasce solo dalla passione e la voglia di condividere questo tipo di informazioni, inoltre sui prodotti che vengono consigliati, il gestore di rimedieconsigli.com prende una piccola percentuale sul venduto, tale percentuale serve per mantenere il sito in vita.

SHARE