Stai facendo una dieta e, pur impegnandoti molto ed attenendoti ai più rigidi protocolli, sei in una fase di stallo o non stai ottenendo i risultati che pensi di meritare?

È normale e comune.

Arriva sempre, nel corso di un regime dimagrante, il momento in cui il metabolismo si abitua ai tagli calorici e dà forfait, costringendo a triplicare i sacrifici per ottenere molto meno di quanto si otteneva all’inizio.

In questi casi è opportuno e possibile, però, mettere in atto alcune strategie e ricorrere alla furbizia per ingannare il fisico che si sta impigrendo: svegliamolo mangiando.

Sì, hai capito bene, è possibile dare una sferzata al proprio organismo che si rifiuta di bruciare calorie dandogli dei cibi speciali, che lo inganneranno e lo metteranno in condizione di attivare la termogenesi a tutta velocità, con la piacevole conseguenza di far ripartire il processo di dimagrimento.

Cibi che accelerano il metabolismo

  1. Il caffè:
    La caffeina è un tonico stimolante.
    Ha, però, e non tutti lo sanno, il grande pregio di attivare tutti i processi organici, di dare una vera e propria sferzata d’energia.
    Questo succede perché velocizza il metabolismo, anche del 20% in più rispetto a quello personale e basale.
    Inoltre non contiene nessuna caloria.
    Via libera, quindi, alla tazza di caffè, magari evitando lo zucchero e preferendo dolcificanti naturali, ad esempio la stevia, che è naturale e non ha nessuna controindicazione.
    Due o tre tazzine di caffè al giorno, oltre a soddisfare il palato, garantiscono la sostenibilità del metabolismo attivo ed aiutano a bruciare molte più calorie anche a riposo
  2.  Il peperoncino:
    Se ami il piccante puoi ritenerti fortunato, perché il peperoncino, oltre ad essere un antibiotico ed antibatterico naturale che protegge molto efficacemente da mali di stagione ed influenze, ha una grandissima potenza termogenica.
    Inizia pure a condire tutti i tuoi piatti con questa preziosa spezia e, già nel giro di qualche giorno, noterai i miglioramenti sulla bilancia e sentirai un’energia nuova, che ti aiuterà anche a sostenere uno stile di vita attivo e salutare
  3. L’ananas:
    E’ risaputo che l’ananas contiene ottimi enzimi digestivi, che hanno la capacità di riparare i microtraumi dell’intestino, favorendo, così, una più corretta assimilazione dei nutrienti e regolando le funzioni digestive ed intestinali.
    È un frutto dolcissimo e poco calorico, quindi consumabile anche durante la dieta.
    Sfruttalo, soprattutto adesso che, col primo caldo, la frutta è una merenda molto piacevole: a fette o frullato oppure utilizza un estrattore per preparare un delizioso succo concentrato, che ti aiuterà a digerire meglio e ad assimilare solo ciò di cui il tuo organismo ha bisogno, limitando l’assorbimento dei grassi superflui
  4. Il cocco:
    Strano a dirsi perché è un frutto molto calorico ma il cocco è considerato un “super-alimento” ed è molto utile durante le diete.
    Non bisogna abusarne perché, appunto, ha molte calorie ma contiene anche un buon apporto proteico e degli zuccheri a basso indice glicemico, che aiutano a regolare il senso di fame, attivano il metabolismo ed apportano preziosi sali minerali utili al corretto impiego energetico.
    Una fettina di cocco come spuntino soddisferà, inoltre, la tua voglia di dolce, evitandoti sgarri più grassi e meno salutari
  5. La frutta secca ed i semi:
    altri cibi molto calorici, spesso erroneamente banditi dalle diete. Invece noci, anacardi, pistacchi, mandorle e altri semi analoghi come quelli di chia, di lino o di girasole, sono ricchissimi di omega3 e omega6, i famosi grassi buoni.
    Si può dire che sono i grassi che eliminano i grassi, perché hanno la funzione di ripulire vene ed arterie dall’accumulo di lipidi cattivi e di colesterolo. Aggiungi pure, quindi, un trito di frutta secca al tuo yoghurt o delle noci alla tua insalata o sgranocchia qualche mandorla per spuntino o come dopocena. Oltre ad essere deliziosa, la frutta secca fa bene ed aiuta a sostenere la dieta
  6. Tutti i cibi a introito calorico negativo:
    Esistono davvero dei cibi che non apportano calorie ma, anzi, ne fanno bruciare?
    Sì.
    Sono le verdure dure che, se sgranocchiate crude, costringono il fisico ad usare più calorie per masticarle e digerirle rispetto a quante ne apportino le verdure stesse.
    Con l’arrivo della bella stagione sarà un piacere sgranocchiare carote, finocchi o freschi gambi di sedano, magari prima dei pasti principali, in modo da non sedersi a tavola con molta fame
  7. Vitamina C:
    le fragole saranno, tra poco, un frutto di stagione.
    Consumale a cuor leggero: hanno poche calorie, sono buonissime e contengono tantissima Vitamina C, che aiuta ad attivare il metabolismo ed a rigenerare completamente le cellule, con un grande dispendio calorico per il fisico ed il risultato di una pelle bella e luminosa
disclaimer

------------------------

Le informazioni presenti su Rimedieconsigli.com sono da intendersi a carattere puramente informativo/consultativo. Non consigliamo assolutamente di mettere in pratica i consigli se non prima di aver consultato un medico o uno specialista.

Gli articoli inseriti non sono scritti da medici o nutrizionisti ma da scrittori professionisti che operano sul web e che scrivono ogni articolo solo dopo una profonda ed accurata ricerca su fonti autorevoli.

rimedieconsigli.com non si assume nessuna responsabilità sull’utilizzo delle informazioni presenti sul sito. Si consiglia in ogni caso di parlare con un medico o con un professionista del settore che possa dare un parere scientifico e valutare con metodo la tua situazione.

Questo sito nasce solo dalla passione e la voglia di condividere questo tipo di informazioni, inoltre sui prodotti che vengono consigliati, il gestore di rimedieconsigli.com prende una piccola percentuale sul venduto, tale percentuale serve per mantenere il sito in vita.

SHARE