I piccioni, portatori di parassiti e malattie

I piccioni sono dei piccoli volatili che sono soliti vivere nei centri urbani e sostare sui davanzali delle finestre, depositando escrementi e sporcizia e in alcuni casi veicolando malattie dannose per l’uomo. Il piccione, secondo alcune ricerche scientifiche, può veicolare ben 60 tipi di malattie, diventando un serio e costante problema igienico-sanitario in tutte le maggiori città italiane. Per cercare di allontanare i piccioni dalla propria abitazione esistono diversi rimedi: repellenti meccanici o naturali.

Come allontanare i piccioni con le strisce acuminate o gli ultrasuoni

Per evitare che i piccioni si posino sulle vostre finestre e depositino i loro escrementi, il rimedio più usato è quello di installare delle strisce acuminate di metallo sui davanzali delle finestre.

Le strisce acuminate in metallo dissuadono i piccioni dal posarsi e possono essere installate anche sui balconi e sulle ringhiere, sono acquistabili in qualsiasi ferramenta e sono disponibili in diverse lunghezza.

In alternativa alle strisce acuminate si possono usare gli ultrasuoni, dei particolari dispositivi che emettendo delle vibrazioni allontana efficacemente i volatili dalla casa.

E’ possibile collocare anche un dissuasore repellente ad ultrasuoni, ma questi strumenti risultano molto efficaci solo in spazi circoscritti. I repellenti ad ultrasuoni non contengono sostanze tossiche e sono completamente innocui per gli uomini e gli animali.

Spray e superfici riflettenti o inclinate per allontanare i piccioni

Per dissuadere i piccioni dal sostare o proliferare su balconi e finestre, in commercio sono acquistabili alcuni prodotti specifici come lo spray repellente per piccioni.

Lo spray repellente è completamente atossico per animali e persone, ma emana un odore insopportabile per i piccioni che si tengono alla larga dalle superfici dove viene spruzzato.
Per rendere più difficile l’atterraggio dei piccioni, si possono collocare dei pannelli inclinati sulle superfici esterne; questi dispositivi sono formati da tre pannelli composti da triangoli rettangolari che si ancorano ai davanzali, impedendo così l’atterraggio dei volatili.

I piccioni non amano molto le superfici riflettenti, poiché i raggi solari colpendo questi oggetti creano un effetto che interferisce con le loro capacità visive, di conseguenza basterà ricoprire i davanzali o le aperture esterne con dei semplici fogli di alluminio o acquistare dei nastri cangianti: un nastro adesivo che a contatto con i raggi solari produce bagliori molto fastidiosi per i volatili.

Alcuni usano come superfici riflettenti dei vecchi CD, ma è sicuramente più comodo applicare dei fogli di alluminio.

I rimedi naturali o fai da te contro gli invasivi piccioni

Per evitare l’assalto dei piccioni su balconi e finestre si possono seguire alcuni semplici consigli che sicuramente ridurranno la presenza di questi nocivi volatili.

In primis, è assolutamente consigliabile non dare da mangiare ai piccioni o lasciare del cibo all’esterno, sembra ovvio ma è una delle regole più importanti da seguire. Per evitare l’ingresso dei piccioni o che creino dei nidi, si possono proteggere i camini con delle reti metalliche, da applicare sull’intera superficie e sigillare eventuali aperture o crepe nelle pareti esterne.

Un rimedio naturale molto efficace per dissuadere i piccioni è quello di collocare dei sacchetti ripieni di palline di naftalina sui davanzali, questo particolare odore risulta sgradevole ai volatili e li tiene lontani. In alternativa alla naftalina, vi sono alcune miscele di oli essenziali o spezie come il peperoncino e il pepe che evitano il posarsi degli uccelli. I piccioni hanno paura dei gufi, quindi per allontanarli definitamente disegnate un gufo con dei grandi occhi di colore giallo o arancio e vedrete come scapperanno a gambe levate.