Cosa possiamo fare in caso di scottature? Ci sono rimedi naturali per alleviare la sensazione fastidiosa e contribuire nella guarigione della zona cutanea che è stata sottoposta a questa situazione spiacevole?

Che siano eritemi solari o bruciature accadute in seguito alla pressione cutanea su una superficie bollente, molti sono i metodi naturali che alleviano immediatamente il dolore e sono in grado di favorire la guarigione della zona interessata senza l’impiego di sostanze medicinali.

Sicuramente la prima azione che nasce spontanea e che ci permette di alleviare istantaneamente il dolore, è mettere la zona interessata sotto il getto di ACQUA FREDDA, in contrasto con la scottatura appena subita. Questo è uno dei rimedi più semplici e facili da attuare, che può essere sostituito, con lo stesso rendimento, da cubetti di ghiaccio.

Tutti dovremmo avere in casa, sul balcone o nel giardino una pianta di ALOE VERA, che oltre ad essere utile in innumerevoli occasioni per le sue proprietà terapeutiche, risulta adatta in caso di scottature, perché aiuta la zona cutanea interessata a guarire in poco tempo.

Sarà necessario incidere la foglia alla base, dividerla a metà e utilizzare il gel situato all’interno direttamente sulla cute ben detersa e pulita da altre sostanze.

 

Successivamente eliminando la buccia e frullando il contenuto della pianta si otterrà un composto gelatinoso che, opportunamente conservato in frigo per massimo dieci giorni, potremo utilizzare quotidianamente per favorire la guarigione della bruciatura.

In alternativa, se non possediamo la pianta, possiamo acquistare il gel già pronto in erboristeria.

Un altra cosa che non dovrebbe mancare nelle nostre case è il preziosissimo OLIO ESSENZIALE DI IPERICO.

Utile anche questo in svariate occasioni per le sue proprietà cicatrizzanti ed emollienti, è consigliato nel caso di scottature di primo, secondo e terzo grado. Può essere utilizzato in poche gocce direttamente sulla parte interessata o, assieme a gocce di menta piperita, unito ad una crema o al burro di karitè; nell’ultimo caso la menta ci permetterà istantaneamente di sentire una sensazione di sollievo sulla parte ustionata, oltre a contribuire nel processo di guarigione. Q

uesto composto contrasta in modo fresco e nutriente la scottatura e permette la guarigione precoce degli eritemi solari.

Un’altro olio essenziale che contribuisce alla cicatrizzazione della scottatura, è l’OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA.

Inoltre, avendo proprietà antidolorifiche ed antisettiche, contribuirà ad alleviare la sensazione di dolore. Sarà necessaria una sola goccia sulla garza che utilizzerete per la medicazione.

Anche un sottile strato di MIELE, un antinfiammatorio naturale, può essere utile in tale situazione; questo dolce alimento, infatti, nutrirà a fondo la zona trattata oltre a proteggerla da eventuali agenti patogeni.

Il TE’ NERO può essere anche utile nel caso di scottature perché in grado di assorbire il calore della zona ustionata e di alleviare il dolore. Basterà preparare la tisana fredda e, dopo qualche minuto di infusione, prelevare la bustina e premerla sulla zona danneggiata.

Sicuramente più facili da reperire, l’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA, l’OLIO DI COCCO o quello di MANDORLE DOLCI, possono essere utilizzati in questi casi perché ricchi di acidi grassi utili e vitamina E, che favoriscono la rigenerazione cellulare e la guarigione. Inoltre, proteggono la zona sensibile con proprietà antimicotiche, antibatteriche ed emollienti.

Stesse proprietà sono contenute nell’ACETO che contribuisce alla prevenzione di infezioni. E’ necessario diluire una piccola quantità in un po’ d’acqua, dove immergeremo la zona interessata dalla scottatura o la garza che applicheremo su di essa. Tra i tipi di aceto, quello di mele sembra essere il più efficace contro le bruciature.

Esistono anche rimedi naturali che apparentemente possono sembrare assurdi, ma che risultano altrettanto efficaci oltre ad essere facili da reperire. Si tratta del caso della CIPOLLA, della PATATA o della BANANA.

Il succo di cipolla può essere sufficiente a lenire il dolore, oltre che a guarire la zona ustionata, grazie alla presenza di quercetina (un flavonoide con spiccate proprietà antiossidanti) e di zolfo. Basterà tagliare una cipolla cruda e spremerne il succo, che potrete applicare più volte durante il giorno.

Fettine di banana o di patata cruda sfregate delicatamente sulla cute per cinque minuti circa, saranno invece d’aiuto per alleviare istantaneamente il dolore, ma solo se utilizzate subito dopo la scottatura; inoltre l’operazione può essere ripetuta più volte al giorno per prevenire la formazione di bolle.

SHARE