I semi di chia

I semi di chia hanno origine nelle Americhe e si coltivano soprattutto in Messico.
Il loro potere dimagrante e tutti gli altri benefici, che apportano alla salute dell’uomo sono noti fin da tempi remoti e oggi rappresentano uno dei cosiddetti super-alimenti che si utilizzano per perdere peso in modo del tutto naturale.

I semi di chia per dimagrire devono essere però ingeriti in quantità ridotte, che corrispondono a circa 2-3 cucchiai al giorno, per evitare un effetto poco gradevole che è quello diuretico.

Questa quantità però basta a ottenere risultati in tempi relativamente accettabili, perdendo peso sopratutto nella zona del giro vita, che è quella più soggetta all’accumulo di grasso sia nelle donne che negli uomini.

Perché i semi di chia fanno dimagrire

Semi di chia usi proprieta e benefici

I motivi per cui i semi di chia fanno dimagrire sono diversi, a partire dal loro importante apporto di calcio. Questo minerale contenuto negli stessi semi è superiore a quello dei latticini e ad è alla base della regolazione del metabolismo, ma anche dell’eliminazione dei grassi in eccesso.

Con l’apporto di calcio è possibile eliminare i grassi impegnando una maggiore energia nel compiere le azioni di ogni giorno, per questo è consigliata l’attività fisica che potenzia i risultati.

La presenza di un buon apporto di calcio è anche alla base della prevenzione di colesterolo e diabete, che come è noto sono patologie dismetaboliche legate all’aumento del peso.

Si dimagrisce con i semi di chia perché hanno la capacità di diminuire il senso di fame in quanto, una volta ingeriti, tendono a “riempire” lo stomaco sotto forma di gelatina. Questa gelatina si ottiene mescolando i semi di chia all’acqua o ad altre bevande come il latte, portando via tutte le scorie che si depositano sulle pareti intestinali, fino a quelle del colon.

Depurare i vari tratti intestinali significa migliorare i processi digestivi, assorbire meno grassi e mantenere un buon equilibrio della flora batterica. Mangiare i semi di chia aiuterà a non avere più problemi di stipsi o di accumulo di gas intestinali con conseguenti coliche molto fastidiose.

La classica pesantezza che si avverte dopo i pasti sarà un ricordo, perché l’intestino avrà ripreso la normale peristalsi che digerisce il cibo, mantenendo comunque un senso di sazietà che sarà prolungato nel tempo.

forma gelatinosa dei semi di chiaLa forma gelatinosa che assumono i semi di chia è fondamentale anche per limitare l’assorbimento di grassi e zuccheri, specie quelli complessi dei carboidrati (pane, pizza, pasta, ecc). Lo stesso senso di sazietà è dato anche dalla componente di fibre presente nei semi di chia.

Proprio gli zuccheri svolgono un ruolo importante nel mantenere i livelli di glicemia normali, senza farli abbassare troppo e innescare il senso di fame.
Molto spesso succede che a metà mattinata o nel tardo pomeriggio si senta un certo appetito, per un abbassamento improvviso degli zuccheri e, mangiando, si aggiungono calorie a quelle del pranzo o della cena. Con i semi di chi questo non accade e c’è la sicurezza di limitare l’apporto calorico senza alcuno sforzo.

Come mangiare i semi di chia per dimagrire

I semi di chia si possono mangiare sia a colazione che negli altri pasti della giornata. Il semi di chia a colazioneloro sapore è del tutto neutro, non è dolce e non è salato, per cui si adattano come cereali per la prima colazione o contorno a pranzo o a cena.

Si possono anche assumere semplicemente mettendoli in una tazza di acqua calda o fredda, lasciandoli in ammollo per circa 10 minuti.

Si possono anche aggiungere alle insalate, specie durante l’estate per dare un tocco croccante, oppure condirli semplicemente con olio extravergine e sale.

Sono utili anche a merenda, aggiunti allo yogurt.

Altre proprietà dei semi di chia

Per chi vuole mantenersi giovane i semi di chia sono uno di quei cibi di cui non si dovrebbe fare a meno. Sono ricchissimi di acidi grassi Omega 3 e possono prevenire anche infiammazioni del tratto intestinale e della pelle.

Hanno un potere antiossidante superiore a quello noto dei frutti rossi o del salmone, per prevenire patologie a carico del sistema cardiocircolatorio, in quanto sinonimo di salute a tutte le età.

Semi di chia per dimagrire 1Sono ricchissimi di ferro, molto di più degli spinaci per cui si consigliano a chi soffre di anemia o ha necessità di riprendere le forze.

Contengono anche altri minerali importanti come il fosforo per la memoria e vitamine dalla A alla K.

I semi di chia non sono adatti ai diabetici, alle donne in gravidanza e in allattamento e a coloro che assumono farmaci anticoagulanti.

Per il resto i semi di chia sono un alimento fondamentale per dimagrire in modo naturale e con grande soddisfazione del palato.