Un legume che arriva dall’Oriente

La soia è una pianta leguminosa di origine asiatica che produce dei semi destinati all’alimentazione umana soprattutto dopo aver subito delle lavorazioni particolari.

È un legume conosciuto e coltivato fin dall’antichità ma solamente in tempi recenti è entrato a far parte stabilmente delle abitudini alimentari in Occidente.

Il suo impiego in cucina è motivato dalle preziose proprietà nutrizionali e dal ridotto apporto calorico utile soprattutto in quelle diete per la diminuzione ed il controllo del peso corporeo.

I benefici per il metabolismo

Nella famiglia dei legumi la soia è quello che presenta uno tra i maggiori contenuti di proteine e lipidi, particolarmente indicati in caso di stili di vita vegetariani o vegani come integrazione alla carenza di carne e derivati.

I benefici sono sentiti nello specifico dal sistema cardiovascolare e da tutto il sistema linfatico infatti, grazie a due precise proteine presenti nella soia, la arginina e la lisina, viene ridotto il contenuto di colesterolo nei vasi rimuovendo dal corpo il grasso responsabile delle ostruzioni delle arterie e di altre patologie legate alla circolazione del sangue.

Una dieta ricca di soia può inizialmente favorire il benessere fisico migliorando il flusso sanguigno e purificandolo dalle scorie.

Sai quali le proprietà della soia? 1

Inoltre, contiene isoflavonoidi che aiutano la regolarizzazione degli ormoni femminili compresi quelli della menopausa funzionando da estrogeni femminili.

Anche l’apparato digerente può trarre vantaggio dal consumo di soia e prodotti derivati per la ricchezza di fibre, necessarie per la digestione e per velocizzare il metabolismo.

Infatti, la presenza di questi elementi nell’alimentazione accelera i tempi per digerire stimolando tutto il sistema gastrointestinale, migliorando le sue capacità nell’assimilazione degli elementi nutritivi ed espellendo certe sostanze come i grassi saturi.

Ciò facilita l’organismo rendendo più rapida la digestione e amplificando la sensazione di sazietà poiché, sebbene le fibre non siano digeribili, alleviano la fame e rendono più tollerabili le diete.

Con la soia quindi chi sta cercando di dimagrire può ottenere un valido aiuto da diversi punti di vista.

Entrando nello specifico, questo legume ha un basso indice glicemico con la conseguenza che la cessione dell’energia è lenta e costante permettendo di mantenere un livello di sazietà per molto tempo.

Questa proprietà della soia la rende ideale dunque anche per quelle diete piuttosto rigide e ridotte mitigando gli indesiderati effetti di una nutrizione controllata per perdere peso.

Parallelamente al dimagrimento, c’è un beneficio per quanto riguarda la crescita della muscolatura. Dimagrire infatti non significa solamente diminuire la massa grassa, ma trasformarla in massa muscolare nella giusta quantità.

Un fisico magro ma atletico, oltre ad essere più piacevole alla vista, ha anche un livello di salute migliore e sarà meno soggetto ad ingrassare perché il metabolismo di un corpo allenato è più attivo rispetto ad uno essenzialmente magro.

Questi sono solo alcuni dei vantaggi che dovrebbero convincere chiunque nell’introduzione della soia all’interno della propria dieta.

Le caratteristiche di questo legume non solo faciliteranno il proseguimento di un determinato programma alimentare, ma aiuteranno il fisico migliorandone la salute complessiva.

Le proprietà nutrizionali

Sai quali le proprietà della soia? 2

Per comprendere meglio quali benefici si possano ottenere dall’impiego della soia nell’alimentazione, bisogna partire dalle proprietà nutrizionali contenute nel legume.

Innanzitutto, ha un elevato contenuto di proteine, circa il 36,5 g ogni 100 g di prodotto. Tale percentuale supera anche il livello proteico presente nella carne confermandosi quindi come un valido sostituto dei derivati animali.

La soia quindi è una soluzione per tutti coloro che seguono un’alimentazione vegana o vegetariana, magari integrando il consumo con altre tipologie di legumi.

Indirettamente, anche per chi abbia una nutrizione tradizionale, ha il vantaggio di non comprendere i grassi saturi, presenti nel lardo o nel burro, che giustificano il consumo della soia indipendentemente dalle abitudini alimentari.

Meno grassi detti “cattivi” implicano un minore aumento di peso, soluzione perfetta per chi sta cercando di dimagrire.

Per quanto riguarda i grassi insaturi contenuti in grandi dosi in questo legume, 20 g ogni 100 g di prodotto, non c’è da preoccuparsi in quanto sono lipidi polinsaturi o monoinsaturi, gli stessi presenti nel pesce e nella frutta secca, conosciuti meglio come omega 3 e 5, acidi grassi essenziali che favoriscono il mantenimento del cuore e prevengono le patologie come l’attacco cardiaco o l’ictus celebrale.

Conoscere questo legume ed inserirlo nella dieta può avere sicuramente effetti positivi per il dimagrimento e per la salute del corpo.